2 Dicembre 2022

Dalla “socialità” alle inferriate: certificato un fallimento

Apprendiamo dai media che l’amministrazione Comunale si appresta, a proprie spese, a dotare di inferriate le finestre degli appartamenti pubblici assegnati ad anziani di un paio di vie a Q.to Oggiaro.

Pare che questo sia il primo passo di un’iniziativa che dovrebbe coinvolgere altri appartamenti nello stesso quartiere, e anche in altri sempre nella periferia della città. È stato annunciato altresì l’impegno di procedere con tale installazione a ogni ristrutturazione di alloggi di proprietà Comunale reputati a rischio. Ne danno entusiasticamente annuncio un paio di assessori Comunali e un collega Consigliere di Zona 8.

Da ormai tre anni Milano è amministrata dall’attuale compagine politica che, dando a nostro avviso un segnale assai negativo alla malavita nostrana e di importazione, ha da subito tolto le pattuglie miste interforze che, seppur parzialmente, presidiavano il territorio. Allora, baldanzosamente, si affermò che la militarizzazione della città non era la soluzione dei problemi, ma la risposta era la “socialità” nei quartieri e lì sarebbero state rivolte le energie.

Soprattutto nelle periferie, a sentir loro, abbandonate dalle passate amministrazioni.

Lo stesso sindaco Pisapia, in un paio di sue apparizioni, ribadiva la bontà di tale strategia elogiandone i risultati.

Bene. Dopo aver aperto in quartiere due giganteschi dormitori e investito tanto nella sola “socialità”, a tre anni di distanza, a Q.to Oggiaro, il Comune installa inferiate alle finestre delle proprie case.

Qualcosa, evidentemente non ha funzionato.

Enrico Salerani – capogruppo Lega Nord CdZ 8

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli