29 Novembre 2021

A Palazzo Morando una mostra per Wonder Woman

di G.P.

Da mercoledì 17 novembre fino a domenica 22 marzo 2022, le sale espositive di Palazzo Morando | Costume Moda Immagine di Via Sant’Andrea 6, ospiteranno la mostra “Wonder Woman. Il mito“, dedicata alla famosa supereroina dei fumetti americani.

Promossa dal Comune e organizzata da 24 Ore Cultura – Gruppo 24 Ore, in collaborazione con Warner Bros. e DC Comics, la mostra è curata da Alessia Marchi, con il contributo di ricerca di Maurizio Francesconi, docente di Storia della Moda e Semiotica presso lo IED, e si inserisce nelle celebrazioni per l’ottantesimo anniversario della nascita del personaggio.

Ottant’anni e non sentirli, è proprio il caso di dirlo, dato che l’iconica eroina DC è diventata ufficialmente ottuagenaria lo scorso 21 ottobre 2021, ma alla stregua dei suoi due colleghi e compagni di universo supereroistico, Superman e Batman (rispettivamente 88 e 83 anni), è ancora una delle eroine dell’immaginario più note e amate di tutti i tempi, nonché icona femminista e di cultura pop.

Wonder Woman, al secolo Diana di Themyscira, Principessa Amazzone originaria di Paradise Island, fu creata nel 1941 dallo psicologo americano William Moulton Marston e illustrata da Harry G. Peter. Convinto sostenitore della causa femminista, Marston ideò un personaggio forte, coraggioso ed empatico, che potesse rappresentare un modello d’emancipazione per tutte le donne.

Formidabile combattente e stratega, sostanzialmente invulnerabile, dotata di forza, velocità, e resistenza sovraumane, ma anche idealista e compassionevole, simbolo di giustizia e lealtà, Wonder Woman divenne famosa al grande pubblico a metà anni ’70, attraverso l’interpretazione di Lynda Carter nell’omonima serie televisiva. In tempi recenti, invece, l’abbiamo vista sul grande schermo incarnata dall’attrice israeliana Gal Gadot, nei due cinecomics del DC Extendend Universe, Wonder Woman (2017) e Wonder Woman 1984 (2020) distribuiti in Italia da Warner Bros. Pictures.

Il percorso espositivo della mostra “Wonder Woman. Il mito” ha un approccio interdisciplinare ed è articolato in diverse sezioni, in ognuna delle quali si potranno trovare: copertine e tavole a fumetti originali dalla Golden Age ai giorni nostri, una selezione di illustrazioni dedicata interamente alle disegnatrici italiane dell’universo DC come Laura Braga, Emanuela Lupacchino e Maria Laura Sanapo, e ancora videoinstallazioni immersive con segmenti tratti dalla serie televisiva e dai film, costumi storici, e oggetti di scena direttamente dal set, come scudi, archi, frecce e spade.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli