4 Dicembre 2022

CASA MILAN: I ROSSONERI RIPRENDONO FIDUCIA

di Carlo Radollovich

Essere entrati in Europa League, dopo un periodo calcistico non troppo felice, ha rappresentato per i tifosi milanisti un vero e proprio toccasana.

L’entusiasmo è salito poi alle stelle quando l’amministratore delegato Fassone e il direttore sportivo Mirabelli hanno saputo realizzare una campagna acquisti (non ancora conclusa) decisamente storica, mettendo a segno colpi di tutto prestigio, dal grande Bonucci al validissimo Rodriguez, dall’ottimo centrocampista Kessie’ all’altro atalantino Conti, dal nazionale argentino Biglia al portoghese Silva.

Da segnalare poi la magica vittoria milanista conquistata in terra romena a spese del Craiova, vantaggio di non poco conto in attesa di incontrare gli avversari a San Siro per la partita di ritorno in data 3 agosto. Come tutto lascia auspicare, ciò costituirà per il Milan l’ambita e importante porta d’ingresso in Europa. Un sospirato traguardo, in pratica virtualmente già acquisito.

Ma quale è la seconda, ancora migliore pagella per i rossoneri, in attesa di rivivere i fasti del passato? Non molti potevano augurarsi che i biglietti sin qui venduti per il match di ritorno sono stati, incredibilmente, sessantamila!  Insomma, la depressione che affliggeva squadra e direzione sino a poco tempo fa sembra essere definitivamente debellata.

E anche gli abbonamenti, in vista del prossimo campionato, decisamente cresciuti, confortano l’ambiente rossonero. Si pensi che ieri, in poco più di cinque ore, sono state vendute seimila tessere. Se si aggiungono i rinnovi che sono già scattati, si arriva a ben undicimila vendite, quasi a un passo dai numeri raggiunti lo scorso anno, pari a sedicimila.

Insomma, l’arrivo dei cinesi, i favolosi acquisti di giocatori e la prima vittoria in campo internazionale, hanno rilanciato una squadra ora carica di passione calcistica, pronta ad affrontare i prossimi impegni con la serenità impressa sulle proprie maglie e con la voglia di emergere dipinta sul blasone. La febbre del tifo rossonero contribuirà senz’altro, come si spera, a raggiungere alti livelli di gioco.

 

 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli