20 Ottobre 2021

Una simpatica coppia milanese

Siamo negli anni Novanta del secolo scorso. La signora Sabrina, milanese, elegantissima, sta per uscire da un ricercato locale di acconciature dopo essere stata sottoposta a lavaggi della folta chioma, tintura, asciugaggio con casco e accurate pettinate finali. Insomma, una serie di…messe a punto innovatrici.

Si guarda di nuovo allo specchio, esce e raggiunge il marito che, da qualche minuto, la sta attendendo in macchina. “Cosa te diset, Luigi ? Me par de vess diventada una esposizion de la Permanent !”

Il coniuge le risponde dicendo che la nuova pettinatura la ringiovanisce di almeno dieci anni e al tempo stesso apprezza la sua battuta come frequentatrice della Permanente, ossia la società fondata per le Belle Arti ad Esposizione Permanente, sede di importanti mostre, situata in uno dei ricchi palazzi di via Turati.

Ma Luigi aggiunge pure, argutamente, la seguente frase: “Te me paret però diventada anca una bela vedova…” Lui desidera in sostanza far capire che la moglie, così ben acconciata, quasi spumeggiante e con l’aggiunta di un tocco di frivolezza, sembra assomigliare a certe vedove che, dopo un breve periodo di lutto, tendono a “trasformarsi” grazie al parrucchiere, a vestiti firmati e a profumi di marca; il tutto per fare ancora bella mostra di sé, malgrado il trascorrere del tempo, davanti a certi, possibili pretendenti.

In un mondo sin troppo ricco di cronache pettegole, si dice che la signora Sabrina, vestita il giorno dopo con camicetta sexy e gonna attillata di un rosa pronunciato, venisse abbordata da un bellimbusto per strada, poco prima di raggiungere il marito in auto.

Questo tizio le disse che il colore rosa le donava moltissimo e che avrebbe…voluto cogliere ben volentieri questo fiore tanto fresco. Luigi, piuttosto incavolato, osservava la scenetta dagli specchietti della macchina. Scese dalla vettura visibilmente adirato, tanto che l’importuno si dileguò con prontezza.

Chiese subito alla moglie: “Ma ti tel cognoset ?” (Ma tu lo conosci ?). La moglie, senza batter ciglio, rispose con brillante ironia: “Mai vist prima ! Evidentement, l’è vun che ghe pias la botanica…” (mai visto prima ! Evidentemente è un tizio a cui piace la botanica…).

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli