27 Settembre 2022

Renata Tebaldi, la regina del canto lirico

Nasce a Pesaro nel 1922 e le sue importanti doti canore si rivelano molto presto, sin da ragazza. Studia al Conservatorio di Parma e, appena ventiduenne, debutta a Rovigo nel “Mefistofele”. Due anni più tardi la troviamo già alla Scala, sotto la direzione di Arturo Toscanini.

Questo evento, del 1946, rappresenta lo spettacolo-simbolo della ricostruzione, non soltanto del notissimo teatro finito sotto il bombardamento degli alleati, ma dell’Italia intera. Per sei stagioni consecutive, Renata viene confermata alla Scala e nel 1950 interpreterà Desdemona nell’Otello di Verdi al Covent Garden, acclamata dagli spettatori che elogiano contemporaneamente gli orchestrali del teatro milanese.

La cantante è ormai lanciatissima, come soprano lirico puro, presso i più importanti palcoscenici operistici. Infatti, dopo Bologna, Venezia, Roma e Napoli, eccola incantare con la sua melodiosa voce il pubblico di Lisbona, Barcellona e Vienna per poi trasferirsi nelle Americhe, a San Francisco, Los Angeles e Rio de Janeiro.

Diventerà addirittura cantante fissa presso il Metropolitan di New York tra il ’55 e il ’72. La rivalità con Maria Callas è sempre al centro delle notizie giornalistiche, rivalità che vengono soprattutto rinfocolate dai loro fan più infervorati.
Infatti, qualsiasi dubbio su eventuali frizioni tra loro due viene sciolto quando Renata Tebaldi, dopo una splendida interpretazione di Maria Callas nell’ ”Adriana Lecouvreur”, si reca da lei dietro le quinte per porgerle vivi complimenti.

Il repertorio della Tebaldi è assai vasto: dalla Traviata all’Aida, dalla Fanciulla del West alla Wally, alla Madama Butterfly. La sua voce, che potremmo definire dolce e pura, si avvale di un accento molto nobile, impreziosito da attacchi assai flautati, sempre attorniati da un fraseggio duttile e flessuoso. Il tutto in totale armonia con un bel viso e un fisico particolarmente aggraziato.

Tormentata purtroppo da una lunga e dolorosa malattia, si spegne nella sua casa di San Marino nel dicembre del 2004.


Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli