5 Dicembre 2022

Presso il The Mall, presentazione della ricerca ATLAS

di Antonio Barbalinardo

L'ingresso di The Mall di Porta Nuova
L’ingresso di The Mall di Porta Nuova

Sabato 21 aprile scorso, presso il The Mall nello “Space & Interiors” di piazza Lina Bo Bardi, all’interno del nuovo centro terziario e residenziale di Porta Nuova si è svolta la presentazione della ricerca “ATLAS, La città al tempo dell’economia circolare. Soluzioni per la raccolta differenziata in cucina, nel condominio e nel quartiere”. La presentazione della ricerca è stata inserita nell’ampio programma svoltosi dal 17 al 21 aprile 2018 nell’ambito della rassegna espositiva del Fuorisalone di Milano 2018 che è la rassegna parallela all’Esposizione del Salone del Mobile 2018, svoltasi presso i padiglioni della Fiera di Milano a Rho. Moltissime sono state le diverse iniziative che si sono svolte nella città di Milano durante il cosiddetto Fuorisalone, che ha visto la presentazione nelle diverse location dislocate non solo nel centro città, ma anche nelle periferie storiche di Milano. Il Fuorisalone e il Salone del Mobile di Milano sono diventati nel corso degli anni gli eventi senz’altro più importati, tanto da ottenere un riconoscimento mondiale per la rassegna espositiva dedicata al design, all’architettura e all’arredamento e reso Milano la grande protagonista.

 L'intervento di Stefano Boeri
L’intervento di Stefano Boeri

Così anche la presentazione della ricerca ATLAS condotta da Comieco, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo Imballaggi a base cellulosica e dallo studio BOERI – Stefano Boeri Architetti ha assunto una rilevante importanza all’interno dei diversi eventi ed esposizioni, alla cui presentazione ha partecipato l’architetto Stefano Boeri; Pierfrancesco Maran, Assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura del Comune di Milano; Carlo Montalbetti, Direttore Generale Comieco e l’imprenditrice Natascia De Cata di Aran Cucine.

pattumieraLa presentazione è stata introdotta e coordinata dall’editorialista de Il Corriere della Sera, Giangiacomo Schiavi, seguito dall’intervento dell’architetto Stefano Boeri che, coadiuvato da un tecnico dello studio, ha commentato le slide che sono state proiettate, riportando dati tecnici e statistici con un confronto della città di Milano con le altre città estere più virtuose nella raccolta differenziata proprio partendo dal primo luogo dove si produce la diversa tipologia di rifiuto che è quello del locale cucina delle nostre abitazioni e che poi si riparte nel proprio condominio e nel quartiere stesso. Sono emersi sia le criticità della raccolta, sia alcune proposte alternative per una migliore gestione e trattamento delle diverse tipologie di rifiuto. Sui rifiuti prodotti nelle nostre abitazioni è intervenuta l’imprenditrice Natascia De Cata di Aran Cucine che con diverse slide ha illustrato come il rifiuto si può gestire con la proposta di nuovi moduli di mobili che possano già svolgere una prima raccolta differenziandola e compattandola, per poterla riutilizzare come rifiuto organico.

L'intervento di Carlo Montalbetti
L’intervento di Carlo Montalbetti

Carlo Montalbetti di Comieco, ha riferito della ricerca ATLAS che hanno presentato e ha anche riferito dell’importanza della raccolta differenziata e quanto il consorzio Comieco sta svolgendo da alcuni anni in particolare riferito al recupero e al riciclo degli imballaggi e della carta, riferendo che la carta può avere un riciclo rigenerativo di sette volte, pertanto il nostro rifiuto assume un valore aggiunto che da rifiuto diventa una risorsa perché con il riciclo degli stessi prodotti oltre al beneficio economico c’è il beneficio della salvaguardia delle piante e dei nostri boschi.

In riferimento al recupero degli imballaggi è emerso anche il problema delle nuove catene distributrici di prodotti con le vendite online che producono molto imballaggio e questo è un fenomeno che va senz’altro controllato, migliorato e gestito meglio.

Alla fine è intervenuto l’Assessore Pierfrancesco Maran, che ha riferito del grande impegno che sta svolgendo il Comune di Milano per migliorare sempre più la raccolta dei rifiuti e la differente raccolta dei diversi materiali, analizzando il percorso della raccolta rifiuto già dagli inizi degli anni ’90 fino a quella sviluppatasi dal 2012 – 2014 che ha segnato una grande svolta e impegno dell’Amministrazione del Comune di Milano fino ad oggi dove a Milano si svolge una raccolta differenziata che va oltre il 50% e che in questi anni si è avvicinato a quanto svolgono altre città nelle diverse parti del mondo.

immondizieL’Assessore Maran ha riferito che c’è ancora molto da fare e senz’altro c’è un grande impegno dell’Amministrazione comunale nel portare in particolare nelle scuole la cultura del recupero perché con l’educazione nelle scuole il risultato può migliorare. Inoltre ha riferito anche sul fenomeno dei rifiuti abbandonati: molti cittadini purtroppo continuano a depositare sacchetti contenenti le diverse tipologie di rifiuti nei cestoni che si trovano lungo le vie della città o nelle piazze e pertanto il Comune di Milano sta studiando una soluzione a tale problema. Questo è un problema creato da quei cittadini maleducati che, invece di smistare i propri rifiuti negli appositi contenitori del loro condominio, preferiscono scaricarli direttamente nei cestoni delle vie della città.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli