30 Novembre 2022

IREMIA, dal jazz di Dan Costa e Randy Brecker un messaggio di pace

Non è un momento positivo per l’umanità. Spirano venti di guerra e avremmo tutti bisogno di un messaggio di pace. Le parole sono importanti ma certe volte anche della musica, della buona musica,  può farci capire quanto sia importante vivere cercando l’armonia tra le persone, dimenticando violenza e sopraffazione.

Dan Costa, pianista di grande talento, ha realizzato un brano che si ispira a certi splendidi paesaggi mediterranei per mandarci un messaggio di pace. Già il titolo del brano che uscirà l’11 marzo è significativo, “Iremia”.

Cosa significa questa parola greca? E’ un nome proprio e significa “pace”, “calma”. Quello che ci vuole in questi giorni drammatici. Il brano ha in sé una notevole forza evocativa. Riporta alla mente immagini di tranquillità, con sonorità delicate che suscitano pensieri di riflessione e armonia.

Dan Costa

L’intervento della tromba di Randy Brecker, fratello del compianto sassofonista Michael, che accompagna la performance al piano di Dan Costa, alza sensibilmente il livello emotivo, rendendo più incisivi e profondi certi passaggi.

Qualche nota su Dan Costa (il suo nome completo è Daniel Greco Costa) è nato a Londra. Proviene da una famiglia italo-portoghese e ha studiato pianoforte classico in Francia per poi conseguire un diploma a Liverpool nella scuola di Paul Mc Cartney. Nonostante l’internazionalità della sua educazione, in lui restano vive le sue radici latine e mediterranee.

Infatti, si è laureato in pianoforte jazz in Portogallo e ha studiato musica brasiliana a San Paolo, grazie a due borse di studio, frequentando corsi tenuti da grandi artisti come Gary Burton, Scott Colley, Chick Corea.

Il suo album di debutto risale al 2016, a cui hanno fatto seguito altre composizioni che hanno ottenuto grande successo a livello internazionale.

Dan ha partecipato a numerosi eventi, ha codiretto dei musical, e composto molti brani jazz, ottenendo notevoli riconoscimenti e recensioni entusiastiche in tutto il mondo.

Tra gli ultimi suoi lavori, un album che raccoglie le sue esibizioni dal vivo durante la fase finale del suo tour internazionale, classificatosi al secondo posto tra i migliori lavori di latin jazz del 2020.

Ascoltate il brano e rivolgiamo un pensiero positivo a chi oggi si trova in zone di guerra, nella speranza che si faccia il possibile per arrivare prima possibile alla pace.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli