lunedì, Luglio 15, 2024
spot_img

In fiamme alcune parti del pianeta

Sono diverse le località, o anche una serie di ampi terreni, che stanno prendendo fuoco sulla terra, costringendo parecchie persone a lasciare le loro case. Al di là di quanto la stampa italiana ci ha informato, in modo dettagliato, sui roghi siciliani e sardi, osserviamo ora le impressionanti immagini che ci pervengono da Tenerife.

Da sei giorni l’isola è sotto una cappa di fumo e di fuoco che i pompieri spagnoli tentano di risolvere impegnando le loro forze oltre ogni limite, curando lo sfollamento di migliaia di persone, impiegando una ventina di Canadair e circa 250 militari che lottano contro le fiamme.

A luglio la situazione era grave anche a Rodi, ove per dieci giorni si è dovuto far fronte ad una vera e propria emergenza, costringendo i turisti ad evacuare nel modo più celere, assistititi dalla Protezione civile. Ora preoccupa l’area presso Alexandroupolis, la città situata nella Macedonia Orientale.

In Canada, nei pressi di Kelowna, città che si affaccia sulle rive del lago Okanagan, la visione dei roghi che si riflette sulle sue acque è semplicemente infernale. Infatti, il cielo, nelle sue diaboliche tonalità di rosso, completa un quadro che può essere senz’altro definito angosciante.

E che dire delle vittime che le fiamme hanno causato a Maui, la più popolosa isola dell’arcipelago hawaiano ? Qui salgono preoccupazione e anche tensione poiché diversi cittadini si stanno rendendo conto che la cattiva gestione delle più importanti risorse può aver contribuito a diffondere oltre misura i roghi.

La registrazione di tutte queste avversità, non solo a livello locale, viene effettuata da alcune agenzie spaziali come la NASA. L’europea ESA dispone addirittura di uno specifico “Atlante” che informa in diretta sui roghi che si stanno sviluppando. Ma in tutto il mondo si è ancora alla ricerca di un efficace mezzo di prevenzione che, al più piccolo accenno di focolaio, sia in grado con tutta tempestività di segnalare il pericolo.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli