sabato, Maggio 25, 2024
spot_img

IL MERCOLEDÍ NEL CONDOMINIO – Le anticipazioni del 15 febbraio 2023

Non sempre da risarcire la caduta causata da corrimano fuori norma (di Matteo Rezzonico)

Presa agevole e una distanza dal muro di quattro centimetri. Sono questi i requisiti del corrimano che, secondo la norma, arginano la caduta dei condòmini dalle scale e riducono, in parallelo, l’obbligo di risarcimento da parte dell’amministratore in caso di danni. Occhio, però, alle minime difformità: spesso, infatti, non sono la causa dell’incidente.

L’imprevedibilità limita la responsabilità (di Fabrizio Plagenza)

Se il condòmino scivola su una sostanza oleosa all’esterno dell’ascensore, l’imprevedibilità dell’evento solleva il custode dalla responsabilità del danno denunciato dalla parte lesa.

Sosta selvaggia, legittima l’installazione dei paracarri dissuasori (di Annarita D’Ambrosio)

I paracarri autorizzati dal Comune come dissuasori di sosta non rappresentano un ostacolo per gli altri condomìni vicini. Pertanto, fondare un’azione giudiziaria (volta alla rimozione) su un potenziale intralcio ai soccorsi non è legittimo in quanto si tratta di una motivazione eventuale.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli