3 Giugno 2023

Come la menopausa influisce sulla salute dei capelli

La menopausa determina una serie di cambiamenti nel corpo femminile come, ad esempio…

…la tendenza ad aumentare di peso, la secchezza cutanea e la perdita di capelli.  Concentrandoci su quest’ultimo aspetto in particolare – sebbene ogni donna rappresenti un caso a sé – è proprio a partire dai 40 anni che si iniziano a notare delle differenze nei capelli femminili così come l’insorgere di alcune nuove problematiche.

“Con l’arrivo della menopausa si assiste a un importante cambiamento ormonale tra gli estrogeni (ormoni femminili) e gli androgeni (ormoni maschili). In tale periodo si verifica una progressiva diminuzione degli estrogeni, mentre il testosterone rimane stabile e questo, insieme all’insorgere della menopausa – momento in cui le ovaie smettono di produrre gli estrogeni – fa sì che anche il ciclo di vita dei capelli si accorci, facilitandone la caduta” spiega la Dottoressa Nadia Misino, Direttrice Sanitaria del Centro Insparya di Milano. In questa fase delicata della vita, molte donne riscontrano perdita di spessore nei loro capelli, maggior frequenza di caduta, diminuzione della lucentezza, cambiamenti nella consistenza fino a maggiore secchezza e fragilità. Per questa ragione, la Dottoressa sottolinea l’importanza di “sensibilizzare le pazienti sulla necessità di trattare e curare preventivamente i capelli così da ridurre il più possibile le conseguenze della menopausa”.

I capelli dicono molto di una persona e del suo stato di salute generale. Ecco perché prediligere un’alimentazione equilibrata, fare esercizio fisico regolare e prendersi cura della propria igiene sono tutte abitudini fondamentali per godere di un buono stato di salute generale che si riflette anche sui capelli. Ecco i consigli della Dottoressa Misino per avere dei capelli in salute anche in menopausa:

Alimentazione.La scelta dei giusti alimenti è, da sempre, il segreto per capelli sani, quindi mantenere una dieta salutare, varia ed equilibrata metterà al riparo da carenze nutrizionali che possono pregiudicare la bellezza dei capelli.

Sport.Uno stile di vita attivo impatta molto positivamente anche sui nostri capelli. Quando facciamo esercizio fisico, il flusso sanguigno e l’ossigenazione si attivano, contribuendo a migliorare il tono del cuoio capelluto e a prevenire la caduta dei capelli.

Cura dell’igiene.Mantenere una corretta igiene personale, lavando i capelli regolarmente, è la chiave per averli forti e sani.

Evitare di utilizzare tabacco, alcol o ricorrere ad integratori vitaminiciper compensare eventuali carenze nutrizionali è certamente consigliabile.

È pertanto fondamentale adottare uno stile di vita sano ed evitare l’insorgere di carenze nutrizionali dannose per i capelli ma è bene sapere che, al giorno d’oggi, esistono anche trattamenti coadiuvanti nella prevenzione della caduta dei capelli come la mesoterapia, una delle tecniche messe a punto dal Gruppo Insparya. MesoHair+Insparya è un trattamento di biostimolazione e nutrizione che stimola la produzione di capelli forti e ne previene la caduta. Come spiega la Dott.ssa Misino, “si tratta di una procedura rapida, non invasiva e di facile esecuzione. Consiste nella somministrazione intradermica di un preparato che attiva biologicamente le cellule delle unità follicolari, favorendo la produzione di capelli che avranno maggior qualità e resistenza“.

Un altro trattamento messo a punto dal Gruppo Insparya, che consiste in un’intensa biostimolazione e rigenerazione dei tessuti, è l’Active Plasma Insparya, che stimola la proliferazione di fibroblasti, cellule essenziali per la struttura del follicolo pilifero che sintetizzano collagene, elastina e acido ialuronico. Si tratta di una tecnica non invasiva e rapida che consente di ottenere plasma arricchito semplicemente prelevando un campione di sangue autologo (dal paziente stesso) e, dopo averlo trattato, reiniettandolo nel paziente a livello del derma. Naturalmente, in presenza di casi di alopecia avanzata o di altre patologie che richiedono trattamenti più lunghi o complessi, anche il trapianto di capelli può essere una soluzione. Si tratta di una procedura ambulatoriale eseguita in anestesia locale che consiste nel prelevare le unità follicolari da un’area donatrice per poi riposizionarle nella zona colpita dall’alopecia. L’attenzione all’innovazione e gli importanti investimenti in ricerca e sviluppo tecnologico hanno permesso a Insparya di sviluppare una propria tecnica: il Metodo Insparya, che lo ha reso un Gruppo Clinico Medico Scientifico e Tecnologico punto di riferimento nel settore del trapianto di capelli.

Mettendo a frutto la ricerca, Insparya si è inoltre dotata di strumenti di lavoro – come il BotHair Ultraplus – che consentono di evolvere costantemente il trattamento, migliorando così, giorno dopo giorno, il processo e la qualità del trapianto. “In Insparya offriamo soluzioni specifiche per ogni esigenza. Ad esempio, se una paziente soffre di cambiamenti ormonali dovuti alla menopausa e nota una perdita di volume nei capelli ma non desidera sottoporsi a un intervento chirurgico, possiamo proporre un nuovo Sistema di Integrazione Capillare che, sfruttando una procedura del tutto non invasiva, ne ripristina la densità, il volume e l’aspetto sano” – osserva l’esperta.Il Sistema di Infoltimento dei Capelli (SIC) è stato progettato per rispondere alle esigenze specifiche di ogni paziente e offrire risultati perfettamente naturali. Si tratta di una “seconda pelle” creata su misura in un materiale biocompatibile e con capelli vergini non trattati, facile da applicare e posizionare senza dover rasare i capelli naturali sottostanti. Questa soluzione ha una durata media di 3 anni. Tuttavia, i cambiamenti ormonali non sono gli unici fattori che possono influire sulla caduta dei capelli ma anche predisposizione genetica, dieta scorretta, stress e ansia sono tutte possibili cause. Per questa ragione, se la perdita di capelli è fonte di preoccupazione, Insparya consiglia sempre di rivolgersi a uno specialista per individuare la vera origine del problema e identificare la soluzione migliore per risolverlo.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli