25 Ottobre 2021

“Art Meets Design” collettiva della Galleria Espinasse 31

Sette artisti in mostra dal 5 settembre al 31 ottobre in concomitanza con la riapertura del Salone del Mobile 2021 dopo un anno e mezzo di sospensione delle attività per la pandemia.

La Galleria Espinasse 31 annuncia la sua prima mostra collettiva con opere d’arte e mobili nel suo spazio espositivo milanese (Viale Carlo Espinasse 31), oltre a un’installazione di opere scultoree nel suo spazio espositivo temporaneo, presso le Residenze Zaha Hadid in CityLife Milano (Via Senofonte 2/A). Di questa esposizione parleremo in un altro articolo. ​

Arte e design si fondono per provare a rispondere alle esigenze estetiche del minimalismo, della astrazione e della sostenibilità New Age. In esposizione, nelle prime sale della Galleria Espinasse, opere di Veronica Mar, Carlos Cesar Alves e Robi Walters. Nell’ultimo spazio sono esposte anche sculture di Marcello Silvestre, architetto, designer e artista. ​

Che rapporto c’è tra arte e design?  Si dice che l’arte pone domande mentre il design fornisce le risposte. In realtà, bisogna interpretare il tutto attraverso un approccio olistico, in cui forma e funzione, emozione e ragione, trovano la loro espressione nella bellezza delle opere e nella diversità degli stili che le contraddistingue.

Veronica Mar

Verònica Mar, artista e designer spagnola, porta avanti con determinazione i valori in cui crede: “sostenibilità, armonia e umanesimo” e li traduce in opere di intensa bellezza e funzionalità, come le sculture Unity, le panche Soul e i mobili Ula in marmo, che si possono integrare bene nelle nostre case.

ULA sculptural bench di Veronica Mar

L’artista brasiliano Carlos Cesar Alves, fa ampio uso di resina che regala alle sue opere un aspetto lucido e ceramico e rappresenta la sua cifra stilistica più evidente che in astratto cerca di conciliare emozione e geometrismo. Di Alves in mostra anche mobili funzionali e che bene si integrano nella nostra vita quotidiana.

Carlos Cesar Alves Side tables

E’ londinese, invece, l’artista Robi Walters, debitrice degli influssi della New Age e impegnata a conciliare sostenibilità e spiritualità. Lo fa con i suoi affascinanti collage, collezionati anche da personalità e celebrità inglesi, e che le hanno consentito di ottenere incarichi prestigiosi come quello commissionatole da Aston Martin. La sua tecnica mista si avvale di pezzi di imballaggi  o vinili rotti: oggetti banali che sotto le sue mani diventano opere da esporre nelle pareti o tavoli, restando sempre oggetti di meditazione e riflessione sul delicato tema del consumo umano e della sostenibilità.

Robi Walter Bespoke table top for Kerridge’s Bar & Grill

Concludono l’esposizione le istallazioni delle sculture di Marcello Silvestre

Marcello Silvestre

Attraverso la stampa 3D e un lavoro artigianale, le sue opere figurative ma geometriche, contemporaneamente umane ma anonime, frutto di ideazioni digitali ma anche di rielaborazioni fisiche, spiccano per il loro gusto enigmatico e coinvolgente.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli