mercoledì, Aprile 17, 2024
spot_img

Alla Fondazione Rovati arriva la mostra “Spina etrusca e la città di Milano”

di G.P.

Fino a domenica 5 marzo 2023 il Museo d’Arte della Fondazione Luigi Rovati in Corso Venezia 53 ospita la mostra “Spina etrusca e la città di Milano“, dedicata ai manufatti rinvenuti nell’antica città etrusca.

Organizzata dalla Fondazione Luigi Rovati, in collaborazione con il Comune e il Civico Museo Archeologico, l’esposizione fa parte delle celebrazioni per il centenario dall’inizio degli scavi della città etrusca di Spina, porto commerciale sul delta del Po fondato intorno al 540 a.C. e situato nel territorio dell’odierna Comacchio, in provincia di Ferrara.

Le prime indagini archeologiche per il sito di Spina presero il via nel 1922, presso Valle Trebba, dove furono portate alla luce oltre 1.200 tombe con migliaia di manufatti facenti parte del corredo funerario, e poi si spostarono nell’adiacente Valla Pega. Tuttavia, data la vastità dell’area da esplorare e la difficoltà a tenere sotto controllo tutto il territorio, in quegli anni si diffuse la piaga degli scavi clandestini e numerosi reperti vennero trafugati.

Al fine di contrastare questi scavi illeciti, nel 1954 la città di Milano decise di contribuire con uno stanziamento di 5 milioni di lire, a fronte del quale ottenne 3 anni più tardi, nel 1957, la cessione di un lotto di 27 manufatti di ceramica provenienti da sequestri effettuati dalla Guardia di Finanza, che sono poi confluiti nelle raccolte del Museo Civico Archeologico.

La mostra “Spina etrusca e la città di Milano” propone una selezione di 5 vasi attici decorati con la tecnica a figure rosse, risalenti alla metà del V secolo e provenienti dalla necropoli di Spina.

I 5 vasi attici provenienti dalla necropoli di Spina in esposizione presso Fondazione Rovati

Nella fattispecie si tratta di: due crateri a colonnette, una Oinochoe trilobata (brocca utilizzata per versare acqua o vino), un cratere a campana, e un Askos (vaso usato per versare piccole quantità di liquidi densi e oleosi come unguenti o olio per lucerne).

Parallelamente alla mostra alla Fondazione Rovati, il Museo Civico Archeologico propone presso la propria sede di Corso Magenta 15, un’esposizione con altri ritrovamenti provenienti dalle rovine della necropoli di Spina e un approfondimento sul contributo della città di Milano agli scavi.

L’esposizione presso il Museo Civico Archeologico

Ricordiamo che il Museo d’Arte della Fondazione Luigi Rovati è aperto da mercoledì a domenica, dalle 10 alle 20. Prezzo del biglietto intero 16€, ridotto 12€ per anziani oltre i 65 anni e studenti fino a 26 anni. Mentre il Museo Civico Archeologico è aperto da martedì a domenica, dalle 10 alle 17.30. Prezzo del biglietto intero 5€, ridotto 3€.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli