lunedì, Aprile 22, 2024
spot_img

La Sala Torretta di Villa Scheibler è dedicata a Giovanni Marzona il Partigiano “Alfa”  

Venerdì sera 12 gennaio scorso, a un anno dalla scomparsa di Giovanni Marzona il Partigiano “Alfa”, avvenuta all’alba del 9 gennaio 2023, è stata celebrata una commemorazione in suo ricordo proprio nel giorno del suo compleanno (egli è mancato pochi giorni prima del suo 95esimo compleanno), coincidenza voluta di proposito dagli organizzatori della commemorazione dedicata alla figura umana, personale e di tutto il suo impegno svolto ovunque lui veniva invitato, non solo dalle Sezioni o nelle ricorrenze dell’ANPI, ma in trasmissioni televisive e radiofoniche. Lui non mancava mai agli inviti che venivano dalle diverse scuole del nostro territorio e non solo poiché lui privilegiava gli incontri con gli studenti di ogni ordine e grado, partecipando sempre con molta attenzione e dedizione, in quanto gli studenti e le nuove generazioni erano i destinatari dei suoi messaggi, dei valori non solo della Resistenza ma anche della Democrazia e della Libertà.

Intervento di Roberto Paternoster, ANPI Q.O.

Ai giovani riferiva sempre di non essere indifferenti e passivi ad un sopruso vissuto da compagno di classe o da un amico che potesse essere vittima, facendo riferimento anche al fenomeno del bullismo che all’inizio poteva forse sembrare un gioco o uno svago ma no! Questo era l’inizio di aggressività che va combattuta e non ignorata perché dopo diventa vera violenza e colpisce la dignità di chi la subisce pertanto va subito affrontata e fermata.  

Il Partigiano Giovanni Marzona da tutti conosciuto come il partigiano “Alfa” è stato ricordato presso la Sala Torretta di Villa Scheibler, con una bella e suggestiva cerimonia, alla fine della serata dopo gli interventi dei diversi oratori presenti per tale occasione commemorativa è stata scoperta la targa della Sala a lui dedicata.

Intervento di G. Pelucchi, Presidente Municipio 8

La serata commemorativa dedicata al Partigiano Giovanni Marzona è stata organizzata dalla Sezione ANPI “Carla Del Rosso” di Quarto Oggiaro, dalla Casa delle Associazione e del Volontariato del Municipio 8, da Vill@perta Associazione ETS con il patrocinio del Municipio 8 e la partecipazione del Coro Resistente che durante tutta la serata con diverse canzoni della Resistenza hanno animato tale momento tra un intervento e l’altro degli oratori e di filmati che hanno ricordato il Partigiano Alfa.

Il momento del ricordo su Giovanni Marzona è stato introdotto e coordinato da Monica Casali, il primo intervento è stato di Roberto Paternoster dell’ANPI Quarto Oggiaro Sezione “Carla Del Rosso” che ha presentato in breve la figura di Giovanni Marzona e del suo impegno presso la loro Sezione di cui era iscritto.

Intervento di R. Cenati, Presid. ANPI Provinciale

E’ seguito dopo l’intervento della Presidente del Municipio 8 Giulia Pelucchi, lei ha riflettuto sulla figura e l’impegno da lui profuso in ogni occasione istituzionale e non.

Tra un intervento e l’altro sono stati proiettati alcuni filmati ed interviste che il Partigiano Alfa nell’arco del suo lungo impegno aveva rilasciato così come anche il Coro Resistente cantava alcuni inni e canzoni della Resistenza.

Intervento di S. Calderara, Assessore Municipio 8

E’ intervenuto Roberto Cenati, Presidente Provinciale dell’ANPI, che ha riferito non solo dell’impegno e della storia di Giovanni Marzona non solo come uomo della Resistenza, ma anche per quello che lui riusciva a comunicare e della sua sempre disponibilità di collaborazione nonostante i suoi anni e se c’era bisogno di rilasciare qualche intervista lui non esitava ad andare lì dove fosse richiesta la sua presenza. Roberto Cenati ha inoltre riferito della consapevolezza che ormai i veri uomini e donne Partigiane un poco alla volta vengono a mancare, pertanto c’è bisogno che tutti noi ci impegniamo affinché comunichiamo maggiormente alle nuove generazioni i valori della Resistenza, della Democrazia, della Liberta e Giustizia particolarmente in questo momento sociale e politico di oggi dove non mancano provocazioni e rigurgiti di neo fascismo, occorre così fortemente ribadire tali valori e dire grazie a chi ha combattuto durante la persecuzione nazi-fascista.

Intervento di Daniela Maldini, Sindaca di Novate

Grazie a loro abbiamo avuto la Repubblica, la democrazia e la libertà di cui ancora oggi tutti godiamo, proprio grazie al sacrificio di tale persone ed anche dei diversi militari delle Forze Armate che non si erano allineati al regime vigente.

Ha dato la sua testimonianza anche l’Assessore del Municipio 8 Serenella Calderara, anche lei ha riflettuto sula figura e l’impegno di Giovanni Marzona nel territorio del Municipio 8 e in particolare nella Sezione ANPI di Quarto Oggiaro.

Intervento Preside Liceo Bottoni, G. Mezzatesta

Daniela Maldini, Sindaca di Novate Milanese è intervenuta perché negli ultimi anni il Partigiano Giovanni Marzona era andato ad abitare a Novate dove c’erano i suoi familiari e anche a Novate ha dato il suo contributo e la sua disponibilità collaborativa, riferendo che anche loro ricorderanno questo Partigiano venuto dalla Carnia, trasferitosi prima a Milano e dopo nel suo ultimo percorso di vita terrena a Novate.

L’ultimo intervento è stato di Giovanna Mezzatesta, Preside del Liceo Scientifico Statale “Piero Bottoni”, che ha ospitato il Partigiano Giovanni Marzona in diversi incontri con i suoi studenti riferendo che lei, d’origine siciliana, figlia di un alpino e partigiano, forse un caso strano per un uomo siciliano, riferendo che si è subito trovata in sintonia con il Partigiano venuto dal Friuli.

Nei tanti filmati ed interviste proiettate c’è stata anche la proiezione del breve e significativo momento della cerimonia presso il Teatro Dal Verme alla consegna dell’Attestato e medaglia dell’Ambrogino d’Oro consegnato a Giovanni Marzona dal Sindaco Giuseppe Sala e dal Presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolè e nel frattempo il Coro Resistente intonava altri canti.

Il Coro Resistente e il pubblico presente

Va riferito che a tale momento commemorativo verso il Partigiano Giovanni Marzona erano presenti i rappresentanti delle diverse sezioni ANPI di tutto il Municipio 8 di Milano.

Sono seguiti così gli interventi dei familiari del Partigiano Giovanni Marzona quali quello della nuora e della nipote che hanno presentato la figura più dell’aspetto umano del nonno Giovanni che ogni estate ritornava nella sua terrà d’origine in Friuli, dopo è seguita la breve cerimonia dello scoprimento della targa da parte della nipote di Giovanni seguito da un lungo applauso di tutti i presenti. 

Monica Casali con la nipote e la nuora di G. Marzona

Il momento del ricordo del Partigiano Giovanni Marzona e dell’intestazione della Sala a lui dedicata si è concluso con un breve brindisi offerto dagli organizzatori dell’ANPI di Quarto Oggiaro.
Per conoscere altri particolari di chi è stato e cosa ha fatto il Partigiano Giovanni Marzona detto “Alfa“ invito i lettori de Il Mirino online a visitare il sito www.ilmirino.it  e cliccare sui link:  

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli