2 Ottobre 2022

Wanda Ferragamo, l’ingegnosa “capitana” dell’industria

Wanda Miletti, una delle donne imprenditrici maggiormente in vista nel secolo scorso, nasce in provincia di Avellino nel 1921, da padre medico condotto che decide di farla studiare a Napoli presso il prestigioso collegio “Mater dei”.

Qui, le ragazze appartenenti a famiglie borghesi apprendevano non soltanto le consuete nozioni scolastiche, ma anche quei modi comportamentali che avrebbero poi messo in evidenza specialmente dopo essere diventate spose.

Wanda si sposa giovanissima, nel 1940, con Salvatore Ferragamo, il quale, poco primo dell’inizio della guerra, si era già fatto notare sul mercato calzaturiero come originale creatore di raffinate scarpe. Avrà da lui una numerosa prole e cioè sei figli.

In effetti, Salvatore si era già fatto notare negli Stati Uniti per questa sua dote, non appena pose piede in America da emigrato. Dopo il matrimonio, la coppia si trasferisce a Firenze nella lussuosa residenza di Palazzo Spini, dove il marito inizia molto bene ad organizzarsi e a fornire calzature particolarmente eleganti a diversi divi del cinema.

L’attrice Audrey Hepburn è senz’altro tra le prime nel contribuire a lanciare, con evidente successo, il marchio “Ferragamo”. Wanda lavora con molto impegno a fianco del marito, apprendendo i segreti del mestiere direttamente da Salvatore, tanto che la sua evoluzione, da semplice operatrice, la trasformerà presto in preparata professionista del settore.

E quando Salvatore lascia questa terra nel 1960, Wanda Ferragamo fatica meno del previsto nell’assumere la guida dell’azienda. Certo, all’inizio si verificano alcuni sbandamenti nella conduzione aziendale, ma lei li supera in tempi ragionevolmente brevi, facendosi aiutare anche dai due figli più grandi.

I meriti di Wanda sono facilmente identificabili. Riesce ad impostare una perfetta diversificazione del marchio per calzature, riuscendo ad effettuare un felice e proficuo lancio nel settore dell’abbigliamento unitamente a parecchi accessori.

Insomma, Casa Ferragamo acquisirà con gli anni un prezioso simbolo, quello dedicato con saggia competenza all’eleganza della moda, riservata al mondo femminile. L’imprenditrice riceverà nel 1987, direttamente dal presidente Francesco Cossiga, il titolo di Cavaliere di Gran Croce al merito della Repubblica Italiana.

Un altro riconoscimento: la New York University le conferisce la laurea honoris causa in Scienze economiche. Quale lo straordinario risultato raggiunto da Wanda Ferragamo ? Essere riuscita a compiere un difficile connubio tra la mai disdegnata arte artigianale con il consistente e costante sviluppo della propria industria.

Attorniata dall’affetto dei figli e dai propri collaboratori, ci lascia, molto anziana, nell’ottobre del 2018.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli