2 Ottobre 2022

Una mostra fotografica su David Bowie al TAM

di G.P.

Sabato 2 aprile 2022 debutterrà presso il TAM – Teatro degli Arcimboldi di Milano, la mostra fotografica “David Bowie The Passenger by Andrew Kent“, dedicata all’indimenticato musicista, scomparso nel 2016.

Promossa dal Comune e prodotta da Navigare e Show Bees, con la curatela di Vittoria Manigoldi e Maurizio Guidoni per ONO ARTE, “David Bowie The Passenger by Andrew Kent” racconterà attraverso gli splendidi scatti del fotografo americano Andrew Kent, un particolare momento della vita artistica e personale di David Bowie: gli anni tra il 1975 e il 1976.

Dopo aver concluso a Philadelphia le sessioni per il suo nono album in studio Young Americans e aver recitato nel film diretto da Nicolas Roeg L’uomo che cadde sulla Terra, l’allora ventottenne Bowie, rimasto folgorato dalla lettura di Addio a Berlino di Christopher Isherwood, decise di trasferirsi nel Vecchio Continente, scegliendo proprio la capitale tedesca divisa in due dal Muro come città per rifondare la sua carriera. Qui Bowie visse per circa due anni, condividendo un appartamento nel quartiere di Schöneberg con Iggy Pop, e incise il trittico di album conosciuto come “Trilogia di Berlino” composto da Low, Heroes e Lodger, in collaborazione con Brian Eno e il produttore Tony Visconti.

Il 1975, in particolare, segnò la nascita di uno dei più famosi alter ego di Bowie: dopo l’appariscente ed eccentrico “Ziggy Stardust” del suo periodo glam, dopo il “ragazzo folle” (A Lad Insane) con la saetta dipinta sul volto di Aladdin Sane, il distopico orwelliano “Halloween Jack” e “The Soul Man”, ecco arrivare sulle scene “The Thin White Duke”, il controverso Duca Bianco, un algido e sofisticato crooner con camicia bianca, panciotto e pantaloni neri.

David Bowie Live in Berlin, 1976
© Andrew Kent

Nell’aprile 1976, Bowie – che già aveva visitato Mosca tre anni prima – decise di intraprendere un altro viaggio in Unione Sovietica, approfittando di una pausa dal tour promozionale del suo disco Station to Station. Ad accompagnare l’artista nel lungo tragitto in treno c’erano il manager Pat Gibbons, il collega e amico Iggy Pop, e lo stesso Andrew Kent che, proprio in quell’occasione, scattò alcune delle fotografie di Bowie più iconiche, come quella in piazza Rossa davanti al Cremlino e quella di fronte al Mausoleo di Lenin.

David Bowie, Iggy Pop (a destra) e il manager Pat Gibbons in piazza Rossa a Mosca, 1976
© Andrew Kent

La mostra “David Bowie The Passenger by Andrew Kent” sarà allestita presso uno dei foyer del Teatro degli Arcimboldi ed ospiterà più di 50 scatti e documenti provenienti dall’archivio personale del fotografo, ma anche cimeli storici e memorabilia varia come abiti, microfoni, manifesti, modellini e dischi.

Ricordiamo che l’esposizione sarà aperta tutti i giorni tranne il lunedì: da martedì a venerdì dalle 11 alle 19.30; sabato, domenica e durante i festivi dalle 10 alle 20. Prezzo del biglietto intero 15€, ridotto 12€ per ragazzi sotto i 14 anni e over 65.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli