martedì, Aprile 16, 2024
spot_img

Torna “Vapore d’Estate” alla Fabbrica del Vapore

di G.P.

Per tutta l’estate e fino a venerdì 13 ottobre 2023 la Fabbrica del Vapore di via Procaccini ospita “Vapore d’Estate“, la rassegna di musica, danza, cinema e arti visive giunta quest’anno alla sua quarta edizione.

Realizzata dal Comune con il contributo dei laboratori creativi residenti e di numerose associazioni della scena culturale, artistica e performativa italiana e internazionale, “Vapore d’Estate” prevede un ricco calendario di iniziative con oltre 90 eventi tra spettacoli, concerti, performance e DJ set che si terranno negli spazi interni ed esterni della struttura.

Oltre alle mostre “Cina. La nuova frontiera dell’Arte“, “Sebastião Salgado. Amazônia” e la rassegna di cinema all’aperto “AriAnteo” – di cui abbiamo avuto modo di parlare diffusamente nei precedenti articoli – fino a domenica 30 luglio sarà possibile visitare presso lo spazio delle Ex Cisterne della Fabbrica del Vapore la mostra ad ingresso gratuito “Slip Angles“, facente parte del progetto di residenze d’artista “FUTURA. Arte come risorsa esplorativa. Interagire. Deviare. Attestare”.

Slip Angles

Curata da Giacomo Zaza, la mostra “Slip Angles” espone le opere di sei artisti italiani, Benedetta Fioravanti, Valentina Furian, Nicoletta Grillo, Lisa Martini, Giovanna Repetto e Davide Sgambaro, che – muovendo in una direzione inaspettata rispetto alle traiettorie iniziali – riflettono sul concetto di territorio e di forza collettiva, ma anche sull’engagement dello spettatore e sul rapporto tra sguardo e passività. Il titolo della mostra “Slip Angles” fa riferimento ai cosiddetti angoli di slittamento delle ruote dell’auto, ovvero a quella differenza che si crea tra la direzione in cui punta un veicolo e quella verso cui sta effettivamente indirizzandosi.

Fino al 30 giugno sarà possibile ammirare la mostra “Finestre di Dialogo“, dell’artista milanese Guildor, curata da Marta Bianchi e Marta Cereda, e con un contributo testuale di Federico Nejrotti. L’esposizione propone una serie di opere che, attraverso linguaggi e media diversi, indagano il rapporto tra utente e piattaforma, focalizzandosi in particolare sull’utilizzo che le grandi multinazionali fanno dei dati privati degli utenti e il loro sfruttamento a fini economici nell’ambito del capitalismo della sorveglianza.

Guildor – Finestre di dialogo (Careof, Milano, 2023)
Foto di Diego Mayon

Da venerdì 4 agosto fino a domenica 10 settembre, invece, si potrà visitare “Round Trip. Fluidum 2“, un progetto espositivo collettivo a cura di Viafarini, Spazienne e Elisabeth Sonneck, che prevede lo scambio tra spazi per progetti artistici indipendenti tra Milano e Berlino.

Fino a giovedì 6 luglio la Fabbrica del Vapore ospiterà anche “The Contact. Un ponte tra fisico e digitale“, una mostra sperimentale di phygital art (ovvero arte fisica + digitale) a cura di Alisia Viola e Tommaso Venco, con le opere di Matteo Mandelli, che esplorano le interazioni e i confini del mondo fisico e di quello digitale, fondendo le due realtà in un progetto trasformativo.

Matteo Mandelli – Galaxy

Non solo mostre: “Vapore d’Estate” ospita anche numerosi spettacoli di danza e teatro, concerti dal vivo e recital al pianoforte, performance artistiche, laboratori e incontri divulgativi, DJ set a cura del bar Vapore 1928, e tanto altro ancora. Potete consultare il programma completo della manifestazione direttamente qui.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli