lunedì, Aprile 15, 2024
spot_img

Alla Fabbrica del Vapore la mostra “Sebastião Salgado. Amazônia”

di G.P.

Fino al 19 novembre 2023 gli spazi della Cattedrale presso la Fabbrica del Vapore di via Procaccini 4 ospitano la mostra fotografica immersiva “Sebastião Salgado. Amazônia“, dedicata alla foresta amazzonica e alle popolazioni indigene che la abitano, immortalate dal fotografo brasiliano Sebastião Salgado.

Promossa e prodotta dalla sezione Cultura del Comune, insieme a Fabbrica del Vapore e Contrasto, in collaborazione con Civita Mostre e Musei e General Service Security, e con la sponsorizzazione del global partner internazionale Zurich, la mostra è curata da Lélia Wanick Salgado, compagna di viaggio e di vita del fotografo.

L’esposizione presenta oltre 200 fotografie – realizzate in bianco e nero e in diversi formati – di paesaggi naturali e di ritratti di persone. Gli scatti che hanno per soggetto la bellezza della natura incontaminata della foresta pluviale sono organizzati in 5 sotto-sezioni intitolate: “Vedute aeree della foresta“, “I fiumi volanti“, “Montagne“, “La foresta” e “Anavilhanas – Isole nella Corrente“.

Anavilhanas, Isole boscose del Río Negro. Stato di Amazonas, Brasile, 2009.
© Sebastião Salgado / Contrasto

Un’altra serie di immagini, invece, ritrae soggetti appartenenti a 12 gruppi indigeni che vivono in piccoli insediamenti isolati nel cuore della giungla amazzonica: Awa-Guajá, Marubo, Korubo, Waurá, Kamayurá, Kuikuro, Suruwahá, Asháninka, Yawanawá, Yanomami, Macuxi e Zo’é.

Il percorso della mostra è accompagnato da una traccia audio immersiva composta appositamente per l’allestimento dal musicista francese Jean-Michel Jarre: una sinfonia di suoni della foresta pluviale, tra cui il fruscio del vento tra gli alberi, lo scroscio dell’acqua e i versi degli animali, che si intrecciano alla voci e ai canti tipici delle popolazioni locali, provenienti dagli archivi sonori del Museo di Etnografia di Ginevra.

Giovane donna Ashaninka. Stato di Acre, Brasile, 2016.
© Sebastião Salgado / Contrasto

Un’altra parte dell’esposizione “Sebastião Salgado. Amazônia”, invece, si snoda attraverso due sale di proiezione: nella prima le immagini del paesaggio boschivo della foresta Amazzonica vengono accompagnate dal poema sinfonico Erosão; nell’altra si possono ammirare alcuni ritratti di donne e uomini indigeni con in sottofondo la musica composta dal produttore brasiliano Rodolfo Stroeter.

La mostra “Sebastião Salgado. Amazônia” è aperta tutti i giorni presso la Fabbrica del Vapore: lunedì, martedì e mercoledì dalle 10 alle 20; giovedì, venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 22. Prezzo del biglietto: intero 14€, ridotto 12€ per studenti e anziani sopra i 65 anni, gratuito per i bambini fino a 5 anni.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli