giovedì, Giugno 13, 2024
spot_img

“Rodin e la danza”: a ottobre arriva la mostra al MUDEC

di G.P.

Da mercoledì 25 ottobre 2023 arriva presso le sale del MUDEC – Museo delle Culture, la mostra “Rodin e la danza“, che illustra l’influenza che la danza ebbe sull’arte dello sculture francese.

Promossa dal Comune e prodotta da 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE, in collaborazione con il Musée Rodin di Parigi, la mostra è curata dalla conservatrice del dipartimento di sculture del Musée Rodin Aude Chevalier, dall’esperta di storia, teoria e pratiche della danza Elena Cervellati e dall’esperta di antropologia ed etnografia della danza e dello spettacolo Cristiana Natali, entrambe docenti presso l’Università di Bologna.

La mostra “Rodin e la danza” – che rimarrà visitabile fino a domenica 10 marzo 2024 – propone quasi 60 opere in prestito dal Musée Rodin, tra cui fotografie originali, disegni e sculture.

Auguste Rodin – Danseuse cambodgienne de profil vers la gauche
© Musée Rodin, Paris
Foto di Jean de Calan

Il percorso espositivo è suddiviso in 3 sezioni: la prima, intitolata “Mouvements de danse“, è interamente dedicata al corpus di 15 statuine di danzatrici realizzate in terracotta, una delle quali proveniente dalla GNAM – Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma.

La seconda sezione, “Influenze dall’Estremo Oriente”, mette in dialogo alcune opere di Auguste Rodin con una selezione di oggetti di origine cambogiana quali stampe, sculture, strumenti musicali e marionette, provenienti dalle collezioni etno-antropologiche permanenti del MUDEC.

Auguste Rodin – Mouvement de Danse F
© Musée Rodin, Paris
Foto di Jérome Manoukian

La terza ed ultima sezione, intitolata “Rodin e la danza del nostro tempo“, è invece dedicata ai materiali video, per lo più estratti di fim e documentari, relativi ai danzatori e alle danzatrici che Rodin ha incontrato e studiato nei primi anni del Novecento, tra cui: Loïe Fuller, Isadora Duncan, Vaslav Nijinsky, Hanako, Carmen Damedoz e Adorée Villany.

Un’altra selezione di contenuti video sarà invece dedicata a tutti quegli artisti – coreografi e danzatori contemporanei – che a loro volta hanno tratto ispirazione da Rodin per plasmare la loro arte, in un gioco continuo di rimandi.

La mostra “Rodin e la danza” è aperta tutti i giorni presso le sale del MUDEC, lunedì dalle 14.30 alle 19.30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9.30 alle 19.30; giovedì e sabato dalle 9.30 alle 22.30. Prezzo del biglietto: intero 18€, ridotto 16€ per anziani sopra i 65 anni e giovani fino ai 26 anni.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli