28 Gennaio 2023

Linate-Dateo, la Linea blu del metro si estende

Tredici anni fa, quando i primi progetti per la Linea blu (M4), così battezzata dall’ex sindaco Letizia Moratti, stavano prendendo corpo, un articolo del Corriere della Sera (marzo 1999) ci informava che, secondo alcune stime, questa modernissima Linea, allestita senza ausilio del conducente, sarebbe stata approntata entro il 2005.

Certamente, le imprese addette ai lavori e anche noi milanesi, nutrivamo la speranza che questa realizzazione ci facesse sentire, in un arco di tempo relativamente breve, ancora più cittadini europei.

Ma il lavoro sotto terra, eseguito dalle ormai famose “talpe” meccaniche, proseguiva negli anni molto a rilento, sia per il ritrovamento di preziosi reperti archeologici sia per varie difficoltà tecniche incontrate. Resta in ogni caso l’amara constatazione che, a fronte dei 15 chilometri complessivi, ne sono stati completati sino a oggi soltanto 5.

Sarebbe fuori luogo effettuare in questo frangente il solito raffronto con la Cina per la velocità con cui si effettuano i lavori a Pechino (enorme disponibilità di mezzi meccanici, costi inferiori per la realizzazione di strutture, mano d’opera spesso mal retribuita), ma è certo che un’attesa di molti anni, per poter vedere ultimata una linea del metro, ci sembra eccessiva.

Ritornando alla nostra M4, ecco le attuali previsioni di ultimazione della Linea blu, salvo…possibili difficoltà di “parto” (speriamo di no) che dovessero interporsi: a fine 2023 dovremmo poter giungere sino a San Babila, a fine 2024 si completerebbe l’intero percorso.

Ma ecco l’elenco delle relative fermate (in totale 21), per renderci conto dell’opera nella sua interezza: Linate, Quartiere Forlanini, Forlanini FS, Argonne, Susa, Dateo (sin qui ultimata), Tricolore, San Babila, Sforza Policlinico, Santa Sofia, Vetra, De Amicis, S.Ambrogio, Parco Solari, Foppa, Washington Bolivar, Tolstoj, Frattini, Gelsomini, Segneri, San Cristoforo (capolinea).

Da notare che saranno presenti sei importanti interscambi: a San Cristoforo con i treni regionali FS, a S.Ambrogio con la M2 (Linea Verde), a Sforza Policlinico con la M3 (Gialla) tramite un collegamento con Missori, a San Babila con la M1 (Rossa), a Dateo collegamento con il Passante ferroviario, al Forlanini, anche qui, collegamento con il Passante.

Da ultimo, una volta completato il tutto, ricordiamo che viaggeranno qui 47 treni con un carico di 600 passeggeri cadauno e con una stima di trasporto annuo pari a 85 milioni di persone.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli