domenica, Aprile 14, 2024
spot_img

“L’Autoritratto, di Nessuno”: la mostra alla Casa della Memoria

di G.P.

Apre oggi giovedì 20 luglio 2023 presso la Casa della Memoria di via Confalonieri, “L’Autoritratto, di Nessuno“, la mostra di Francesca Romano che affronta il drammatico tema delle migrazioni.

Promossa dal Comune e da Casa della Memoria, con il contributo di Accademia di Belle Arti di Napoli, Cate srl, Elive, Ferriere Bellicini, NV Allestimenti, Scuola in Fucina – Bienno, e Zanardelli CFP, la mostra è curata dalla storica dell’arte Marta Michelacci e rimarrà visitabile gratuitamente fino a domenica 17 settembre 2023.

L’intento della mostra “L’Autoritratto, di Nessuno” è quello di aprire una riflessione di ampio respiro sul fenomeno dell’immigrazione e della fuga di migliaia di persone da guerre, persecuzioni e carestie, tematiche che – soprattutto negli ultimi anni – sono state troppo spesso strumentalizzate, diventando terreno di scontro politico e propaganda.

L’auspicio, invece, è quello di provare ad intavolare un dialogo attraverso l’arte contemporanea, al fine di raggiungere un punto di incontro e favorire la convivenza e l’integrazione.

L’esposizione presenta diverse sculture realizzate dall’artista in materiale povero, soprattutto ferro e rete metallica, modellate una ad una, e poi avvolte meticolosamente in coperte termiche. Sagome svuotate, cave, senza peso, per alludere alla condizione esistenziale di coloro che hanno perso tutto e a cui è stata strappata anche l’umanità, perché, come dice l’artista: «L’Autoritratto siamo noi, sono io, sei tu. Ti svegli un giorno e ti accorgi che la tua casa non è più la tua “casa”; che devi abbandonare il tuo vissuto e metterti in cammino, indossare un unico abito e partire».

Francesca Romano – L’Autoritratto, di Nessuno

Alle sculture si affiancano anche stampe su materiale specchiante, realizzate sempre da Francesca Romano, che qui si auto-rappresenta come una migrante tra i migranti, empatizzando con la condizione di colui che non viene riconosciuto nella propria identità e, al contempo, invitando tutti i visitatori a fare lo stesso, ovvero provare a mettersi nei panni di chi, per fuggire da guerra e povertà, abbandona la propria terra natia, le tradizioni, i legami costruiti, per andare alla ricerca di un futuro dignitoso per sé stesso e i propri figli.

Classe 1960, Francesca Romano è nata a Mileto (Vibo Valentia), ma da tempo vive e risiede a Milano. Per quasi vent’anni ha lavorato come scenografa di importanti produzioni cinematografiche e televisive di RAI e Mediaset, e a partire dal 1996 si è avvicinata alla scultura. Nel 2010 ha tenuto la sua prima mostra personale a Milano, e da allora ha esposto con successo in molte altre città italiane, tra cui Venezia, Torino, Mantova e Treviso, e anche all’estero, in particolare a Berlino e Marsiglia.

La mostra “L’Autoritratto, di Nessuno” è aperta ad ingresso gratuito presso la Casa della Memoria di via Confalonieri 14, da martedì a venerdì dalle 14 alle 18, sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 18.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli