28 Settembre 2021

La riqualificazione dell’ex Macello: un nuovo Campus e case a prezzo agevolato

di G.P.

Tra viale Molise e via Cesare Lombroso, nell’area sud-est della città, dove un tempo sorgeva il Macello e parte della cittadella dei mercati generali, presto nascerà un nuovo quartiere, con un Campus universitario all’avanguardia, un distretto museale scientifico, case a prezzi agevolati, e numerose aree verdi, tra cui un grande parco pubblico di oltre 30mila metri quadrati.

Il progetto di rigenerazione urbana ARIA, vincitore del bando internazionale indetto dal Comune insieme a C40, è stato presentato da Redo SGR con Deltaecopolis, CCL, IED – Istituto Europeo di Design, CA Ventures e E.On.

Gli interventi di riqualificazione degli oltre 15 ettari del sito dell’ex Macello – attualmente ridotto a discarica a cielo aperto e rifugio per disperati – riguarderanno il recupero e la rifunzionalizzazione degli edifici esistenti, mantenendo la loro memoria storica e conservando gli elementi architettonici che li caratterizzano.

Nei due grandi padiglioni a nord verrà realizzata la nuova sede del Campus dello IED – Istituto Europeo del Design, mentre nei pressi del padiglione centrale, la cosiddetta “Galleria”, nascerà il Point of Disclosure of Science & Art District, un distretto per la produzione e la divulgazione scientifica, che ospiterà mostre, eventi e laboratori.

In questa sede verranno organizzati anche dei corsi rivolti alla cittadinanza per imparare il funzionamento delle nuove tecnologie digitali, ma anche il loro consumo assennato e responsabile. Gli spazi attigui, invece, saranno occupati dalle attività culturali di Mare Culturale Urbano e della Bottega delle Arti e dei Mestieri, che si occupa dell’inserimento lavorativo dei ragazzi che hanno interrotto gli studi e che non trovano lavoro.

L’area residenziale, invece, si svilupperà nell’area sud dell’ex Macello e ospiterà case a prezzi calmierati sotto i 2.500 euro al metro quadrato per 1.200 nuclei familiari, ma anche un dormitorio per studenti con 600 posti letto. Nel quartiere neonato verranno istituiti anche numerosi servizi di prossimità quali: un centro medico, la portineria di quartiere, una scuola per l’infanzia, una ludoteca, spazi di co-working, uffici e attività commerciali. I nuovi edifici verranno collocati lungo il bordo dell’area e saranno realizzati in chiave di sostenibilità con utilizzo di impianti fotovoltaici, costruzioni in legno ed eco-cemento e tetti verdi.

Negli spazi degli ex recinti del Macello e dell’avicunicolo, infine, si snoderanno oltre 45mila metri quadrati di spazi pubblici, con un sistema di piazze che delimiteranno un parco pubblico di 30mila metri quadrati. Verranno inoltre piantati circa 2.000 nuovi alberi, oltre a strutture ludiche per bambini, aree attrezzate per lo sport, e zone dedicate alla musica, al cinema e al teatro all’aperto.

Contestualmente verrà potenziato il trasporto pubblico locale, sarà messa in sicurezza la rete ciclabile lungo via Lombroso e sull’asse nord-sud di viale Molise, e saranno creati degli spazi dedicati ai sistemi di condivisione di biciclette e monopattini, punti di ricarica elettrica, e un servizio di car sharing elettrico di quartiere on demand.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli