18 Ottobre 2021

IL MERCOLEDÍ NEL CONDOMINIO – Le anticipazioni di mercoledì 11 agosto

Ecco le anticipazioni de “Il mercoledì nel condominio” 

Tutti i contenuti saranno interamente fruibili domani nell’edizione cartacea del Sole 24 Ore in edicola e all’interno dell’inserto digitale “Quotidiano del Condominio“.

Case invendute esenti dalle spese, cancellata la clausola vessatoria

Di Fulvio Pironti

Una società costruttrice, proprietaria di alcuni immobili invenduti, ha dovuto registrare al Tribunale di Brescia la bocciatura alla sua richiesta  di  far dichiarare nulla la delibera assembleare  che approvava il bilancio preventivo. La ragione era che  il regolamento di condominio, di chiara formazione contrattuale in quanto allegato al primo rogito di acquisto e richiamato in quelli successivi, contemplava la clausola di esonero totale dal concorso alle spese condominiali sino alla vendita. L’assemblea, tuttavia, aveva approvato a maggioranza il bilancio di previsione imputando le spese anche sul sodalizio impugnante. Secondo il Tribunale di Brescia, infatti «il diverso criterio di ripartizione delle spese dovrebbe essere retto da una causa che lo giustifichi» mentre  «un criterio di ripartizione (…)  che esonera del tutto la società costruttrice dal pagamento delle spese condominiali di gestione con conseguente sacrificio economico per gli altri condomini, in assenza di ulteriori elementi rivelatori di una ragione economica fondante tale disparità, non trova giustificazione alcuna».

Furti dai ponteggi: responsabilità condivisa

Di Giovanni Iaria 

Con la sentenza 1652/2021, pubblicata il 19 luglio 2021, il Tribunale di Cosenza ha affrontato la questione, oggi ancora più attuale per via dei lavori del superbonus e del bonus facciate, dell’individuazione del responsabile dei danni derivanti dai furti consumati da ignoti che, avvalendosi dei ponteggi installati per l’esecuzione dei lavori di manutenzione dello stabile, si introducono negli appartamenti dei singoli condòmini.

Il condominio paga per i danni causati dall’appaltatore

Di Rosario Dolce

È estensibile al condominio e all’amministratore la responsabilità dell’appaltatore per danni arrecati alla proprietà di un condòmino durante l’esecuzione delle opere per omessa vigilanza. È quanto emerge dalla ordinanza della Cassazione 20322 del 16 luglio 2021.

Guida alle innovazioni

Di Marco Panzarella e Matteo Rezzonico

Innovazioni in condominio: quando gli interventi possono qualificarsi tali e quali sono i quorum deliberativi.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli