5 Luglio 2022

IL MERCOLEDÍ NEL CONDOMINIO – Le anticipazioni del 23 febbraio

Ecco le anticipazioni de “Il mercoledì nel condominio” 

Tutti i contenuti saranno interamente fruibili domani nell’edizione cartacea del Sole 24 Ore in edicola e all’interno dell’inserto digitale “Quotidiano del Condominio“.

Condomìni e banca, si riparte, miliardi di plafond restano aperti

Di Glauco Bisso

Non si ferma il mercato delle cessioni dei crediti fiscali verso il sistema bancario. Intesa SanPaolo, Unicredit, Banca Mps e BPER Banca hanno subito confermato la propensione senza interruzioni all’acquisto dei crediti fiscali.  Del resto le norme contenute nelle due bozze di Dl già approvate dal Consiglio dei ministri prevedono sino a tre cessioni e responsabilità penali per le scelte dolose degli asseveratori, quanto basta per far ripartire in sicurezza  il mercato dei crediti fiscali.

Se manca il Durc l’impresa non va pagata

Di Giulio Benedetti

L’articolo 90 del Dlgs 81/2008 prevede una particolare diligenza da parte del committente del contratto di appalto che, prima dell’esecuzione dei lavori, deve verificare l’idoneità tecnica e professionale dell’impresa appaltatrice , acquisendo il documento di regolarità contributiva (Durc). In mancanza di tale attestazione, perciò,  la Cassazione nell’ordinanza  4079/2022  ha escluso  che il condominio committente di un contratto di appalto di pulizie, fosse obbligato a corrispondere il compenso

Se l’abuso è sanabile il condominio non può  sollecitare la demolizione

Di Annarita D’Ambrosio

L’abuso che l’amministrazione comunale ritiene sanabile non può essere oggetto di richiesta di demolizione da parte del condomino che si ritenga danneggiato. In estrema sintesi è questo il principio affermato dalla sentenza del Tar Lombardia.

La sospensione dei rendiconti trascina le morosità

Di Michele Orefice

Il termine di presentazione dei rendiconti condominiali è sospeso fino a fine emergenza, quindi al 27 settembre 2022. E le prossime assemblee  saranno chiamate ad approvare i rendiconti degli esercizi  degli anni 2019, 2020 e 2021. Con effetti anche sulla prescrizione delle  quote condominiali,  che maturerà nel 2025 se i rendiconti degli anni 2019, 2020 e 2021 verranno approvati nel 2022.

Il rendiconto approvato sana tutto

Di Rosario Dolce

Per la Cassazione l’approvazione del rendiconto vale anche come ratifica dell’operato dell’amministratore per l’attività extra mandato.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli