venerdì, Marzo 1, 2024
spot_img

Fitwalking for AIL – Domenica 24 settembre 2023

Camminata solidale non competitiva promossadall’Associazione Italiana contro Leucemie, Linfomi e Mieloma a sostegno dei pazienti ematologici e delle loro famiglie.

Domenica 24 settembre si è tenuta la Fitwalking for AIL, la camminata solidale non competitiva organizzata da AIL per raccogliere fondi per sostenere la ricerca e l’assistenza dei pazienti con tumori del sangue e dei loro famigliari. 

Fitwalking for AIL, giunta alla 7° edizione, è tornata in tutta Italia, da nord a sud, in 24 città italiane dove 21 sezioni provinciali AIL sono state protagoniste, al fianco di pazienti, famigliari e sostenitori, dell’iniziativa solidale. 

Quest’anno la Fitwalking for AIL rientra tra le attività legate al progetto Ambiente e salute. Secondo gli obiettivi dell’Agenda 2030, infatti, un approccio integrato che comprenda l’ambiente fisico, sociale,  

economico, ecologico e culturale del contesto territoriale è l’unico possibile per promuovere la salute umana e la sostenibilità ambientale. 

A Roma, sulla Terrazza del Pincio di Villa Borghese, è stato allestito il Villaggio nazionale della Fitwalking for AIL, dove si è tenuta la cerimonia di apertura della manifestazione, mentre in contemporanea partivano le camminate solidali nel resto di Italia. 

Di seguito l’elenco delle 24 città nelle quali si è tenuta Fitwalking for AIL 2023: 

Ascoli Piceno Benevento Biella 
Caltanissetta Campomarino (CB) Castel del Monte (BAT) 
Cosenza Frosinone Genova 
Imperia Limosano (CB) Novara 
Palermo Pesaro Potenza 
Ragusa Reggio Calabria Roma 
Salerno Savona Siena 
Teramo Torino Trieste 

In apertura dell’evento, patrocinato da Ministero della Salute, Stato Maggiore della Marina, Aeronautica Militare, CONI, Federazione Italiana di Atletica leggera, Associazione Italiana Cultura sport, FIASP e CSI Centro Sportivo Italiano, sono intervenuti rappresentanti delle Istituzioni, ematologi e testimonial che hanno illustrato le attività dell’Associazione e l’importanza di raccogliere fondi per sostenere la ricerca scientifica sui tumori del sangue. 

In particolare, all’apertura dell’evento di Roma, condotto dalla giornalista Lorena Crisafulli, dopo i saluti istituzionali di: 

  • Maria Novella Luciani, Direttrice Direzione generale della ricerca e dell’innovazione in sanità presso il Ministero della Salute  
  • Giorgio Trabucco, Commissione Sport, Benessere e Qualità della Vita di Roma Capitale 

sono intervenuti: 

  • Pino Toro, Presidente Nazionale AIL   
  • Maria Luisa Rossi Viganò, Presidente AIL Roma   
  • Maurizio Martelli, Professore ordinario di Ematologia, Sapienza di Roma e Direttore UOC Ematologia Policlinico Umberto I di Roma   
  • Maria Christina Cox, Ematologa del Policlinico Tor Vergata e docente di Esercizio fisico adattato per la prevenzione primaria e secondaria delle malattie oncologiche, Università San Raffaele Roma 
  • Luca Barbarossa, cantautore e testimonial d’eccezione da sempre vicino ad AIL. 

Ci sono state, inoltre, le testimonianze di tre dottorandi di Ematologia Mattia Cola, Mariangela Di Trani, Marco Beldinanzi e la testimonianza della paziente Rossella Zampiron. 

Ha condotto la camminata Fausto Certomà, Istruttore e Membro del Comitato Scientifico Nazionale per lo sviluppo del Fitwalking. 

“Esistono ormai numerose evidenze scientifiche relative alla capacità dell’attività fisica di apportare benefici non solo nei soggetti sani ma anche nei pazienti con tumori del sangue; studi che dimostrano miglioramenti significativi nei livelli di tossicità correlati alla terapia, nella funzionalità fisica e nella qualità di vita nei soggetti con patologie onco-ematologiche che praticano attività fisica. – dichiara Pino Toro, Presidente Nazionale AIL – Per questo motivo AIL è particolarmente orgogliosa di promuovere da sette anni questa grande manifestazione sportiva e solidale, la Fitwalking for AIL; una forma di praticare il cammino alla portata di tutti, con lo scopo di raccogliere fondi a sostegno dei pazienti ematologici e delle loro famiglie e sensibilizzare la popolazione. La manifestazione quest’anno si svolge in ben 24 città della Penisola, coinvolgendo 21 sezioni provinciali AIL, da nord a sud.” 

“Un’iniziativa di valore che coniuga il sostegno alla ricerca con la necessità di fare movimento.  – sottolineaMaria Novella Luciani, Direttrice Direzione generale della ricerca e dell’innovazione in sanità presso il Ministero della Salute – Un messaggio di speranza e di grande attualità, considerato il momento storico in cui il valore educativo, sociale e di promozione del benessere psicofisico dell’attività sportiva finalmente ha trovato la giusta collocazione all’interno dei principi costituzionali. Fare del Bene sostenendo la ricerca e le iniziative dell’AIL facendosi del Bene dedicandosi una giornata al movimento, al cammino e allo stare insieme in allegria è un binomio che contribuisce al benessere non solo personale ma di una intera comunità.” 

La Fitwalking for AIL è un importante appuntamento per raccontare i traguardi raggiunti e le ulteriori prospettive nella cura dei tumori del sangue e per informare i pazienti affetti da queste patologie sulla possibilità di condurre una vita attiva e incoraggiandoli quindi alla pratica dell’attività fisica adattata. L’iniziativa di sensibilizzazione, nata nel 2017, continua a essere una speciale occasione per pazienti ed ex pazienti per trascorrere una giornata all’aria aperta, facendo movimento e attività fisica. 

I rilevanti risultati negli studi scientifici e le terapie sempre più efficaci e mirate, hanno infatti determinato un grande miglioramento nella diagnosi e nella cura dei pazienti ematologici.È necessario però continuare su questa strada per raggiungere sempre nuovi obiettivi e rendere leucemie, linfomi e mielomi sempre più curabili.  

Da oltre 50 anni AIL – Associazione Italiana contro Leucemie, linfomi e mieloma, con le sue 83 sezioni provinciali in tutta Italia, promuove e sostiene la ricerca scientifica per la cura dei tumori del sangue. Assiste i malati e le loro famiglie, accompagnandoli in tutte le fasi del lungo e spesso sofferto percorso della malattia, offrendo loro servizi, conoscenza e comprensione. È al loro fianco per migliorarne la qualità della vita e sostenerli nel percorso di cura.   

Il Fitwalking è una forma di praticare il cammino che ne evidenzia tutte le potenzialità. Il termine inglese significa letteralmente “camminare per la forma fisica”; è il denominatore comune per tutte le attività motorio-sportive, per il tempo libero e per il relax, per il divertimento, per il fitness, per la salute e per il benessere. 

I buoni motivi per praticare il fitwalking sono tanti e si possono trovare motivazioni e stimoli che coinvolgono tutti verso tale pratica. Innanzitutto, però il fitwalking si pone come un’attività alla portata di tutti. 

Avvicinarsi alla tecnica del fitwalking significa pertanto rendere il modo di camminare sufficientemente efficace da potersi muovere a una elevata velocità mantenendo una gestualità naturale. 

WWW.FITWALKING.AIL.IT  

    #VERSONUOVITRAGUARDI  

Partner istituzionale | UniCredit 

Con il contributo incondizionato di 

Pfizer, Takeda, Beigene, Cbill, Origine, Pierre Fabre 

Grazie a Kellogg’s 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli