27 Settembre 2022

DUE BOSCHETTI E PURE ORTI IN PIAZZA DUOMO

Carlo Radollovich

Con alcune settimane di ritardo sono partiti i lavori sul sagrato del Duomo, sia per quanto riguarda la piantumazione degli alberi che arricchiranno la piazza, sia per l’allestimento degli orti. I cittadini, intervistati da più fonti, si dichiarano entusiasti per questa spalmata di verde che rappresenterà una piccola nota agreste tra tanto cemento e asfalto.

I due boschetti che prenderanno vita ai lati del sagrato, ospiteranno piante denominate “carpini”, appartenenti alla famiglia delle Betulaceae, alti quattro metri circa, in grado di offrire un po’ di frescura a tutti coloro che attraverseranno l’assolata piazza.

Gli orti ospiteranno quelle graminacee che rappresentano le tipiche forme di agricoltura incontrate nell’entroterra milanese ossia grano, segale, avena. Saranno pure presenti piantine aromatiche come la lavanda, il rosmarino, la salvia. Queste ci ricorderanno quelle colture “alla buona”, intraprese da appassionati, che nell’ultimo dopo guerra avevano amorevolmente curato su terreni della periferia, poi impiegati a scopo edilizio. Insomma, in chiave Expo 2015, si potrà disporre di un biglietto da visita, riposante e profumato, da sottoporre ai turisti che visiteranno Milano.

E non vi è nemmeno da sottovalutare l’aspetto didattico: infatti, ogni pianta e piantina sarà munita di una sorta di carta d’identità (in cui appariranno nome comune e denominazione scientifica) per opportuna informazione di chi le avvicinerà. Annotazione importante: l’Amministrazione non dovrà sborsare nemmeno un euro perché sarà lo sponsor a sostenere qualsiasi costo per la realizzazione e per la necessaria manutenzione di tutto quanto.

L’architettura della piazza verrà senz’altro salvaguardata poiché l’intero impianto verde  spiccherà con delicatezza nell’insieme e saprà accarezzare, in modo assai dolce, persino i palazzi che si affacciano sul sagrato.

 

 

 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli