5 Dicembre 2022

Celebrazione giubilare di professione religiosa di Suor Daria e di Suor Giuseppines

di Antonio Barbalinardo

Momento giubilare di Suor Daria e Suor Giuseppines
Momento giubilare di Suor Daria e Suor Giuseppines

Venerdì 17 maggio scorso presso la chiesa della cappellania dell’Istituto Luigi Palazzolo della Fondazione don Carlo Gnocchi di Milano c’è stata la celebrazione giubilare della Professione Religiosa di Suor Daria Cortinovis e di Suor Giuseppines Fantin della Congregazione delle Suore delle Poverelle di Bergamo. La celebrazione giubilare del 50° di Suor Daria e del 60° di Suor Giuseppines è stata presieduta dall’Arcivescovo di Milano Monsignor Mario Delpini, dai Cappellani dell’Istituto Palazzolo don Enzo Rasi, don Oscar Boscolo e da don Michele Robusti Cappellano del Centro Santa Maria al Monte di Malnate.

La celebrazione della Santa Messa giubilare è stata introdotta da un breve intervento da parte della Superiore della Comunità delle Poverelle di Milano Suor Gabriella Lancini che ha portato il saluto a Sua Eccellenza Monsignor Mario Delpini per la sua presenza e partecipazione in un momento particolare per la comunità religiosa di Milano e di tutta la Congregazione delle Suore delle Poverelle poiché quest’anno ricorre il loro 150° di fondazione della congregazione 1869 – 2019.

Suor Gabriella, ha letto le due frasi scelte da Suor Daria e da Suor Giuseppines per il loro momento giubilare, la frase di don Luigi Palazzolo letta “È tutta opera di Dio. È Lui che ha fatto tutto!” mentre la frase di Madre Teresa Gabrieli è “Un’occhiata a Gesù Crocifisso è un’altra al bel paradiso che ci aspetta e tutto vi sembrerà poca cosa”.

Omelia dell'Arcivescovo Mons. M. Delpini
Omelia dell’Arcivescovo Mons. M. Delpini

Nell’omelia l’Arcivescovo monsignor Mario Delpini ha rivolto un pensiero per ricordare i 150 anni della Congregazione delle Suore delle Poverelle, e ha parlato dell’opera svolta dalle suore che festeggiano il loro giubileo di professione religiosa. Inoltre ha fatto una riflessione sulla domanda: “Che cosa vuol dire conoscere una persona?”. Si può conoscere una persona classificandola per quello che fa, per come vive e quanto fa. Così si possono conoscere Suor Giuseppines e Suor Daria per quello che vivono, quanto bene fanno, come vivono la vita in comunità religiosa di cui sono parti integranti. Ma si può conoscere una persona in modo diverso e da più vicino per come si riportano. Quindi il conoscere che parla Gesù è diverso, è quello di essere in rapporto con il Padre e il rapporto con Dio è che la Verità ed è più difficile da raggiungere. Si possono conoscere Suor Giuseppines e Suor Daria per quello che vivono, per quanto bene fanno, per come vivono la vita nella comunità religiosa. Alla fine della Messa Don Enzo Rasi ha ringraziato Sua Eccellenza Monsignor Delpini percè le sue visite presso il Palazzolo sono la continuità del percorso avviato dall’allora Arcivescovo di Milano Cardinale Ildefonso Schuster. Don Enzo ha anche rivolto un ringraziamento e saluto particolare a Suor Daria e Suor Giuseppines su quanto hanno svolto, fatto e quanto stanno ancora facendo queste due esemplari suore del Palazzolo di Milano che non vorrebbero essere lì quasi come sotto i riflettori, ma è giusto sia così poiché lo meritano per tutto il loro impegno e il bene che hanno compiuto in questa loro missione di questa casa verso tutti gli ospiti e quanti a loro si sono avvicinati.

 Il saluto del direttore R. Costantini
Il saluto del direttore R. Costantini

Anche il direttore dell’Istituto dottor Roberto Costantini ha voluto salutare le suore da parte della Fondazione Don Gnocchi dando loro anche un omaggio: un fascicolo dove sono riportate alcune immagini del loro lungo percorso fatto di impegno e tanto bene presso l’istituto di Milano.

Dopo la messa e le foto di rito le due suore si sono recate presso il salone del bar, dove ad accoglierli c’erano il personale medico, i diversi operatori socio sanitario e i moltissimi volontari che hanno salutate e festeggiate.

Foto ricordo con l'Arcivescovo Mons. M. Delpini.
Foto ricordo con l’Arcivescovo Mons. M. Delpini.

Nell’anno 2019 la Congregazione delle Suore delle Poverelle festeggiano il loro 150° anniversario di fondazione ed è previsto un ricco programma di diversi appuntamenti in particolare presso la Casa Madre a Bergamo.

Va riferito inoltre che il 19 marzo scorso Papa Francesco ha autorizzato la promulgazione dei decreti presentati dal Prefetto della Congregazione delle cause dei Santi per gli onori agli altari anche di Madre Teresa Gabrieli, che con don Luigi Maria Palazzolo fu cofondatrice della Congregazione. Adesso bisogna pregare ancora di più e aspettare l’arrivo di un miracolo per la Sua Beatificazione, la casualità vuole che cinquantasei anni fa, il 19 marzo 1963 il bergamasco Papa Giovanni XXIII proclamasse Beato don Luigi Maria Palazzolo.

 

 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli