martedì, Giugno 25, 2024
spot_img

Carte da parati per il mondo dell’interior design e del contract

L’azienda Zambaiti Parati, a fronte di un intenso lavoro di ricerca per una produzione completamente sostenibile…

…ha coinvolto gli studi Metrogramma di Andrea Boschetti  e AMDL CIRCLE di Michele De Lucchi per disegnare una collezione in grado di innovare, a livello tecnico e commerciale, l’offerta delle carte da parati per il mondo dell’interior design e del contract.

 I due studi hanno sviluppato, insieme all’azienda, la nuova collezione “Atelis”, basandosi su due criteri progettuali: la selezione di supporti pregiati e naturali capaci di distinguersi nel mercato di settore; la creatività per enfatizzare il potenziale espressivo del materiale con matrici disegnate a mano e poi stampate, come fossero serigrafie o litografie d’arte. Il risultato è una collezione di carte da parati, in amido di riso e lini puri, che sono naturali e preziose poiché pensate come vere e proprie boiserie artigianali, con segni e codici imperfetti che dichiarano il valore del fatto a mano.

Il progetto Atelis si declina in due collezioni, sviluppate parallelamente da Metrogramma e AMDL CIRCLE.


La prima collezione, firmata Metrogramma, individua nella storia delle cuciture il tema principale di design. L’idea è quella di restituire motivi grafici che richiamano l’arte del cucito, trasformandola in un richiamo artigianale, manuale, prezioso per il decoro delle carte.

L’uomo preistorico fu il primo inventore delle moderne tecniche di cucito, poiché introdusse tecniche di taglio e unione di pelli, di animali con ago e filo sopravvissute fino ai nostri giorni. Esistono due modalità di approccio all’arte del cucito, la prima per unire parti distaccate; la seconda per decorare con disegni superfici.

Carte goffrate in amido di riso, carte in forma di boiserie in puro lino e pannelli digitali realizzabili in svariati supporti innovativi, tutto decorato con cuciture che si riferiscono alle più riconosciute tecniche che costituiscono anche interessantissimi motivi grafici. Le ultime due oltretutto consentono anche l’introduzione di una ulteriore stratigrafia che consiste in un materassino fonoassorbente in poliuretano espanso che consente d’immaginare spazi estremamente silenziosi orientati ad ottenere una privacy assoluta. Tutto è pensato per una linea creativa che va nella direzione di allestimento di ambienti sartoriali eleganti e sofisticati eppur completamente sostenibili.

“I want color and form to have contradictorily functions.”

Josef and Anni Albers


La seconda collezione, firmata AMDL CIRCLE, si ispira alla bellezza e alla complessità del paesaggio rurale, evocandone, attraverso le texture e le cromie selezionate per le carte, la storia e le tecniche che hanno contribuito a plasmarlo. A guidare il processo creativo il gesto dell’aratura dei campi, simbolo del legame tra l’uomo e la terra: i pigmenti sono stati “rastrellati” sui fogli da disegno con pettini di legno dalle diverse tipologie di denti – larghi o stretti, squadrati o appuntiti – creando un linguaggio di linee, grovigli e forme, ispirato ai solchi dei campi coltivati, alle siepi e ai filari di alberi osservati dal cielo. Un’ulteriore dimensione umana ed emozionale è data da motivi disegnati a mano libera, tratti unici in cui il piccolo difetto e le asimmetrie donano preziosità. I colori naturali scelti, quali i rossi e i gialli terrosi dell’ocra, i bluastri e i verdi si mescolano e si combinano, creando atmosfere tenui e rasserenanti, tra le vibrazioni di luci e ombre date dalle goffrature della superficie. Le tinte e la matericità delle finiture sono poi state combinate e rielaborate in digitale, diventando effetti grafici per decorare, colorare, incidere la superficie delle carte da parati in amido di riso. Possono nascere così pareti che portano negli ambienti interni la sensazione di benessere che proviamo quando, circondati dalla natura, ci sentiamo intimamente connessi con il pianeta.

Progetto
Metrogramma – Andrea Boschetti, Ana Lazovic

AMDL CIRCLE – Davide Angeli, Filippo Nicolini, Antonio Mazzei

Zambaiti Contract – Creative Lab

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli