venerdì, Marzo 1, 2024
spot_img

Alcune “novità” che hanno contraddistinto Milano nel 1900

All’inizio del secolo scorso era stato deciso, ad esempio, di correggere il corso del fiume Olona, deviandolo opportunamente per esigenze di traffico e non solo. Più avanti si è voluto “disciplinare” il suo scorrere cittadino entro rive di cemento, a partire da San Siro in direzione della circonvallazione.

A partire dal 1947, grazie a particolari lavori eseguiti, si volle coprire questo alveo per consentire il raddoppio dei viali Misurata, Bezzi, Ranzoni e seguenti. Ecco poi nascere vere e proprie circoscrizioni che elenchiamo brevemente. Sorgeva la “Città annonaria” appena fuori Porta Vittoria, ove vennero inaugurati il mercato dei pollami, lo Scalo bestiame e il Macello.

Poi, fu inaugurata la “Città dello sport” a San Siro, con l’edificazione dello stadio nel 1926 e in precedenza l’Ippodromo. Non sono da dimenticare la “Città militare” di Baggio con tecniche di costruzione innovative, la “Città degli studi” all’Ortica, la “Città ospedaliera” di Niguarda (1939) e anche la “Città aeronautica” di Taliedo (1937).

Specificatamente per il sociale, vide la luce il Pio Albergo Trivulzio che lascerà presto la propria sede di via Francesco Sforza, troppo angusta per gli ospiti aumentati di numero, per collocarsi alla Baggina nel 1910, attorniato da molto verde.

Un accenno particolare va riservato all’Università Bocconi (1902), nata come istituzione filantropica fondata dai fratelli Luigi e Ferdinando Bocconi, pure edificatori di quei grandi magazzini che verranno poi battezzati con il nome “La Rinascente”.

Nel 1921, padre Agostino Gemelli fondo’ l’Università Cattolica, equiparata alle altre università di Stato dopo soli tre anni. E che dire dei nostri licei ? Quando l’Esposizione Universale fu inaugurata nel 1906, Milano disponeva di tre licei: il Parini, il Manzoni e il Beccaria.

Il Parini era erede del Collegio dei Nobili, poi diventato Collegio Longone. Segnaliamo che al Manzoni, nel 1913, fu affiancata una sezione classificata “moderna” ove si insegnavano anche materie scientifiche e lingue moderne. Il Beccaria continuava la tradizione delle vecchie scuole Arcimbolde, fondate nel 1603.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli