martedì, Aprile 16, 2024
spot_img

A maggio torna “Piano City Milano”

di G.P.

Da venerdì 19 e fino a domenica 21 maggio 2023, ritorna in città per la sua dodicesima edizione “Piano City Milano“, il festival di musica diffuso sul territorio con oltre 250 concerti in programma, la maggior parte dei quali ad ingresso gratuito.

Promosso e realizzato dal Comune insieme all’Associazione Piano City Milano e con la produzione di Ponderosa Music&Art e Hdemia, la manifestazione si avvale della collaudata direzione artistica di Ricciarda Belgiojoso e Titti Santini, e quest’anno vede più di 300 artisti di fama nazionale e internazionale esibirsi in circa 140 location.

“Piano City Milano” aprirà ufficialmente i battenti venerdì 19 maggio alle 21 presso il main stage adibito nei giardini della GAM – Galleria d’Arte Moderna di via Palestro 16, con “Novecento: il Duello“, un’esibizione che ripropone la sfida tra Jelly Roll Morton e Novecento, interpretata al pianoforte da Stefano Bollani e raccontata da Alessandro Baricco, autore del celebre monologo teatrale, diventato libro e poi anche film.

Sabato 20 maggio alle 20 salirà sul palco la pianista cinese Jin Ju che eseguirà brani dal repertorio di Brahms e Liszt, seguita alle 21 dal musicista giapponese Koki Nakano che, insieme al danzatore Mourad Bouayad, presenterà l’album “Oceanic Feeling“. Alle 22 si esibirà il compositore olandese Joep Beving, seguito dal cantautore e polistrumentista italo-americano Jeremiah Fraites dei Lumineers, che eseguirà brani tratti dal suo disco solista del 2021 intitolato “Piano Piano“.

Il giorno dopo, domenica 21 maggio alle 20, si esibirà la giovane pianista livornese Michelle Candotti con brani dal repertorio di Chopin, seguita alle 21 dalla performance del pianista jazz Franco D’Andrea. Alle 22 sarà invece la volta del visionario musicista sudafricano Nduduzo Makhathini, mentre chiuderà la serata l’esibizione del cantautore polistrumentista italiano Venerus.

Anche quest’anno non mancheranno i suggestivi concerti all’alba – come quello di Demian Dorelli, in programma domenica 21 maggio alle 5 presso il Piazzale del Cimitero Monumentale – e le “Piano Lesson”, gli incontri con i maestri di piano che svelano i segreti del mestiere.

Tra questi segnaliamo: Jacopo Mazzonelli ed Eleonora Wegher presso la Triennale sabato 20 alle ore 15; il pianista jazz Danilo Rea al Volvo Studio alle ore 19 e nella medesima location, domenica 21 alle ore 19, l’esibizione di Stefano Lentini, compositore della colonna sonora della nota fiction Rai “Mare Fuori”, insieme a Gilda Buttà.

Novità assoluta dell’edizione 2023 sono invece i “Piano Reading”, incontri multidisciplinari, dove grandi pianisti dialogano con scrittori e personaggi del mondo della letteratura. Sabato 20 alle ore 12 alla Triennale Antonio Scurati leggerà alcuni passaggi del suo romanzo fiume “M”, accompagnato da tre pianiste Siwen Chen, Marina Miani e Carla Sgoifo, che eseguiranno musiche di Casella e Dallapiccola; mentre domenica 21 alle 12 all’ADI – Design Museum, il giallista e architetto Gianni Biondillo ripercorrerà sentieri metropolitani con le improvvisazioni al piano di Enrico Intra.

Per consultare nel dettaglio il ricchissimo programma dell’edizione di quest’anno di “Piano City Milano” vi rimandiamo, come sempre, al sito ufficiale della manifestazione.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli