12 Agosto 2022

IL 10° VERTICE ASIA – EUROPA A MILANO

di Antonio Barbalinardo

Dopo poco più di una settimana dalla Conferenza sull’Occupazione in Europa, svoltasi presso il Centro Congressi MiCo, Milano rivive ancora quel clima di alta tensione a livello logistico organizzativo per la mobilità e per la sicurezza.

L’organizzazione per la sicurezza della scorsa settimana, aveva visto una grande mobilitazione intorno al Centro Congressi e lungo le vie di passaggio delle delegazioni e dei rappresentati istituzionali invece questa settimana il problema della sicurezza e viabilità è ulteriormente maggiore, visto la presenza di un così alto numero di Capi di Stato e di Governo.

Già da lunedì scorso Milano e l’area del Centro Congresso MiCo, è ritornata a vivere un altro importantissimo evento internazionale, quale il vertice “Asia – Europe Meeting ASEM 10”.

L’intera città di Milano è rimasta coinvolta dall’attenzione per questo vertice in particolare nella mattinata e nel pomeriggio in tutta la zona del Centro Congressi dell’area Portello che è stata blindata dalle Forze dell’Ordine con l’impiego di moltissimi uomini di ogni ordine e grado, della Polizia di Stato con le sue unità speciali dei Nocs, dell’Arma dei Carabinieri con le unità speciali dei Gis, degli Agenti della Guardia di Finanza e degli Agenti della Polizia Locale che oltre a controllare le vie e gli incroci stradali dove attraversavano le delegazioni, gli Agenti motociclisti hanno seguito e accompagnato tutti gli spostamenti delle Delegazioni, dei Capi di Stato e dei Primi Ministri.

sicurezza
Città blindata dalle Forze dell’Ordine con l’impiego di moltissimi uomini di ogni ordine e grado, della Polizia di Stato con le sue unità speciali dei Nocs, dell’Arma dei Carabinieri con le unità speciali dei Gis, degli Agenti della Guardia di Finanza e degli Agenti della Polizia Locale

Le diverse Forze dell’Ordine e della Sicurezza già da lunedì scorso hanno presidiato l’area del Centro Congressi con l’arrivo delle prime delegazioni con un maggior controllo lungo le vie di collegamento che dagli aeroporti di Linate e di Malpensa, le delegazioni raggiungevano Milano e il Centro Congressi MiCo.

Dalla Prefettura, dalla Questura e dalla sede della Polizia Locale di Piazza Beccaria preventivamente sono state coordinate le operazioni di controllo per tutta la sicurezza del vertice.

È stato riferito che per il vertice sono impegnati oltre duemila Agenti per evitare ogni eventuale incidente sull’area del Congresso in particolare e lungo le diverse vie che le delegazioni e i rappresentanti Istituzionali si sono spostati, inoltre sono stati utilizzati anche gli elicotteri che dall’alto hanno sorvegliato tutte le operazioni di movimento delle delegazioni partecipanti al vertice. Il vertice euroasiatico si è svolto nella giornata di giovedì 16 e seguirà anche nella mattinata di venerdì 17 ottobre presso il MiCo Centro Congressi di via Gattamelata al Portello, dove ha visto la partecipazione di molte Delegazioni, di Capi di Stato, di Capi di Governo e di Rappresentanti Istituzionali di alto rilievo internazionale di 54 Paesi. Nella giornata di giovedì hanno partecipato al vertice il presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi, il presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy, il presidente della Commissione Europea José Manuel Barroso, il presidente della Mongolia Tsakhiagiin Elbegdorj, il primo Ministro della Malaysia Dato’ Mohammad Najib Tun Abdul Razak, il premier cinese Li Keqiang,  la Cancelliera tedesca Angela Merkel, il presidente francese Francois Hollande,  il premier nipponico Shinzo Abe, il Premier finlandese Alexander Stubb e altri Capi di Stato e di Governo.

1 Foto A. Barbalinardo - Ingresso MiCo 10° ASEM 16 ott. 2014.
Sono presenti le delegazioni, di Capi di Stato, di Capi di Governo e di Rappresentanti Istituzionali di alto rilievo internazionale di 54 Paesi.

L’ASEM è un vertice a cadenza biennale, il primo vertice si è svolto nel 1996 a Bangkok in Thailandia. L’ASEM ha un valore importante pur se non ha valore decisionale a livello di disposizioni o di normative, ma è un vertice di una particolare attenzione per gli scambi di vedute e d’interessi tra i diversi capi di Stato e di Governo dei paesi partecipanti.

Nella mattinata di giovedì 16 sono arrivati i capi di Stato e di Governo, dopo la cerimonia dell’accoglienza e la foto di gruppo, nel primo pomeriggio si sono svolti i lavori ufficiali dell’ASEM, avviati dal presidente del Consiglio Europeo Van Rompuy, seguiti dagli interventi del presidente della Mongolia Elbegdorj quale coordinatore NESA, del primo Ministro della Malaysia Razak quale coordinatore ASEN e del presidente della Commissione Europea Barroso. Dopo c’è stato l’intervento di saluto del Presidente del Consiglio  Renzi, che ha ringraziato i partecipanti, ha riferito sull’importanza del vertice e anche sulla scelta della città di Milano che è la città capitale economica, la città del designer, della moda e dell’innovazioni, città che si sta preparando al grande evento dell’Expo 2015; sono seguiti gli altri interventi dei  capi di Stato e di Governo.

Il presidente Renzi intorno alle ore 18 ha incontrato i giornalisti, dove ha rilasciato alcune dichiarazioni riferite al vertice ma in particolare sull’attuale situazione della legge di stabilita e sulla polemica che si è innescata con i presidenti delle Regioni a seguito dei tagli che le stesse dovranno affrontare.

Intorno alle ore 19 l’attenzione del vertice ASEM, si è spostata dal Centro Congressi a Palazzo Reale in centro, quando i capi di Stato e di Governo sono stati accompagnati a Palazzo Reale dove è seguita la cena di gala offerta dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Dopo un leggero ritardo oltre le ore 21 alla cena a Palazzo Reale è arrivato anche il presidente russo Vladimir Putin, che arrivava da Belgrado in Serbia, dov’era stato ospite d’onore alla parata militare nella ricorrenza del 70° anniversario della liberazione dalle truppe nazifasciste.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli