martedì, Giugno 18, 2024
spot_img

“Zoom” sul sorriso perfetto!

Le labbra (insieme al contorno occhi e al collo), sono i tre punti rivelatori dell’età…

…E’ importante dedicare alla bocca attenzioni speciali per conservarne un aspetto fresco e giovane. Oltre ad essere il simbolo della nutrizione e della vita, la bocca è espressione di seduzione per eccellenza. Il sorriso dato dall’accoppiata tra un vivo colore delle labbra e denti sani, attrae istintivamente il nostro interlocutore poiché gli comunica salute. Infatti, la prima impressione che ci facciamo di una persona, si basa sull’immediata osservazione del suo viso; a catturare la nostra attenzione sono i suoi occhi e la sua bocca. Ma che cosa succede quando si vuole intervenire esteticamente sulle labbra?

“Quando una persona sente la necessità di intervenire sulle proprie labbra – osserva il Dottor Dario Tartaglini, Direttore Sanitario di BETAR MEDICAL, Centro Specializzato in Medicina Estetica di Milano, struttura che si avvale di tecnologie all’avanguardia al servizio del paziente, ci sono degli elementi che il Medico di Medicina Estetica deve osservare, eccoli:

l’età: bisogna indagare se l’interessata vuole intervenire perché ha delle labbra sottili, oppure – se è più avanti con l’età – desidera effettuare un altro tipo di trattamento

la struttura: il tipo di labbra, le rughe “codice a barre” e i solchi naso-genieni.

Poi si indaga sul tipo di intervento alle labbra che si vuole intraprendere – puntualizza Dario Tartaglini – quale risultato si vuole ottenere così da consentire al medico di intervenire nel giusto modo e con i giusti prodotti. Esistono terapie di vario tipo, è possibile utilizzare sia gli aghi che le cannule. L’ago viene utilizzato soprattutto per una ridefinizione dei contorni delle labbra e per riempire le rugosità che solcano il vermiglio; oppure l’ago può essere utilizzato con una tecnica verticale se si desidera effettuare una forte eversione delle labbra, cioè girarle verso il naso accorciando la distanza naso-labbra. È chiaro che l’ago può avere degli effetti collaterali, essendo tagliente. La cannula, invece, viene utilizzata quando si riempie la parte interna della mucosa per ottenere un effetto volumetrico. Lo studio di questa parte del viso è importantissimo, perché esiste una grande varietà di morfologia delle labbra”.

Da sempre le donne cercano di attenuare i segni del tempo che passa, ma è fondamentale che sia l’esperto a scegliere il trattamento più adatto ed efficace. La Medicina Estetica offre soluzioni per essere belle e invecchiare bene. Così, anche quelli che sembrano inevitabili segni del tempo – come le classiche rughe delle labbra – possono essere ritardate e attenuate con ottimi risultati, ricorrendo alla competenza di professionisti di provata esperienza.

Dottor Dario Tartaglini, perché alcune donne si “segnano” prima?

Come molte caratteristiche fisiche, anche le rughe sono un “patrimonio” personale genetico. Invecchiare presto o tardi dipende molto dalla qualità delle cellule del derma, che in alcune persone rallentano la loro attività precocemente. Contano poi la qualità della pelle (più secca è e più tende a segnarsi).

Le labbra (insieme al contorno occhi e al collo) sono aree a rischio rughe. Quanto pesano gli stili di vita sul loro invecchiamento?

Parliamo di aree sollecitate dalla mimica facciale e da continui movimenti muscolari. Senza contare che la pelle del contorno occhi è sottile e fragile e la mucosa labiale particolarmente esposta ad agenti esterni. Inoltre sono povere o addirittura prive, come nel caso delle labbra, di ghiandole sebacee che servono a equilibrare l’idratazione e l’elasticità cutanea. Fumo, consumo eccessivo di alcol, ma anche un’alimentazione sregolata, il ricorso a diete drastiche, condizioni prolungate di stress, nonché l’esposizione non protetta ai raggi del sole, sono tutti fattori che compromettono l’equilibrio della pelle favorendone un precoce invecchiamento.

Anche le labbra hanno bisogno di un piano terapeutico prima di intervenire. Perché è importante? Da chi sono richiesti i trattamenti?

Proprio in virtù della forma iniziale delle labbra e della forma del viso verrà stilato un programma terapeutico preciso perché occorre mappare con esattezza i punti in cui introdurre il prodotto utilizzato e in quali quantità, facendo molta attenzione a non cadere mai negli eccessi della volgarità. I trattamenti delle labbra vengono richiesti dai 18 anni agli 80 anni. Se le più giovani richiedono un intervento puramente estetico, quindi si interviene sulla sottigliezza delle labbra o sulla forma, le pazienti più avanti con gli anni hanno altre esigenze di correzione non solo nel volume, ma anche per il famoso “codice a barre”. Quando intorno alle labbra si iniziano a formare quelle antiestetiche rughette che invecchiano e imbruttiscono l’area periorale, è bene ricorrere ai ripari. Il “codice a barre” è quel particolare inestetismo cutaneo che si manifesta a livello peribuccale, ossia al di sopra e al di sotto delle labbra, sotto forma di diversi solchi verticali. E’ uno dei segni più temuto dalle donne e non è dovuto solo al trascorrere del tempo. La prima causa responsabile di questo inestetismo è da attribuire al naturale invecchiamento fisiologico, poialla normale struttura della pelle e allo stile di vita che si conduce.

Chi fuma molto o si espone in maniera eccessiva ai raggi solari tende ad essere soggetto alla comparsa delle rughe della bocca, soprattutto intorno al labbro superiore. In questo caso sarà molto difficile coprirle col trucco, anzi  il make up può addirittura evidenziare il difetto, specialmente se si utilizzano gloss o se si cerca di nascondere il tutto con il fondotinta. Le rughe “codice a barre” (una vaga somiglianza con il “barcode” dei prodotti, dal quale appunto prendono il nome) sono uno degli inestetismi che più rivelano l’età di un individuo. Gli uomini, possono camuffarle con barba e baffi, ma le donne, come possono rimediare a questo implacabile segno del tempo che passa?

Quali sono i trattamenti a cui ci si può sottoporre per ridurre la visibilità del “codice a barre”? Quali sono i vantaggi delle metodiche?

La prima tecnica è quella del filler.

La parola, dall’inglese, significa proprio “riempimento” e riassume perfettamente lo scopo di questo trattamento. Attraverso delle piccole punture, infatti, vengono iniettate nella pelle delle sostanze a base di acido ialuronico, già naturalmente presente nel corpo umano, e risulta essere 100% tollerato dall’organismo. Una sua aggiunta aiuta, a rimpolpare,volumizzarecorreggere le labbra. L’acido ialuronico tende però a riassorbirsi, pertanto, l’efficacia sarà immediata, ma temporanea. L’effetto dura più o meno fino a un anno.

Il secondo trattamento è la bioristrutturazione.

Anch’essa agisce attraverso il rifornimento di sostanze che stimolino la produzione di collagene ed elastina e, a differenza del filler, il medico può utilizzare anche l’acido polilattico (derivante dall’acido lattico). Anche in questo caso è necessario procedere con delle micro-iniezioni nel derma. Una volta riempite tutte le zone, si procederà con l’applicazione di una crema lenitiva. Viene chiesto al paziente di non toccare e/o truccare il viso per qualche ora, e di non esporsi al sole intenso per una settimana.

Il terzo trattamento è la Soft Restoration, conosciuta anche come “lifting non chirurgico”. Una delle cause principali dell’invecchiamento della pelle del volto, è la riduzione del tessuto adiposo che provoca la perdita di definizione dei tratti del viso. Questa tecnica agisce colmandone i distretti e ricreando il naturale equilibrio. Lo scopo è ridistribuire il volume sottocutaneo. Per farlo, a differenza del normale filler, la Soft Restoration penetra del derma con l’ausilio di micro cannule flessibili (anziché i tradizionali aghi) che permettono all’acido ialuronico di arrivare più in profondità. Alla fine, oltre alla correzione della singola ruga, si otterrà l’effetto di un ringiovanimento completo, naturale e armonico, senza eccessi.

Ad ogni modo ogni donna ha le sue caratteristiche e le labbra sono una parte anatomica estremante importante per la bellezza e la sensualità del volto e vanno quindi curate e trattate nel migliore dei modi: solo un Medico Estetico – come accennato – può intervenire per mantenerle giovani e turgide, senza intaccare la naturalezza del sorriso. La costanza dei trattamenti è importante per ottenere risultati stabili e duraturi.

Dottor Tartaglini, per concludere, un suo pensiero in merito all’argomento trattato?

Sulle labbra si è visto veramente troppo. Esistono dei canoni estetici che troppo spesso non vengono rispettati. Sono da evitare trattamenti eccessivi, vermiglioni tanto grandi da sembrare sotto l’effetto di una reazione allergica permanente: sono risultati del tutto innaturali che spesso stravolgono l’aspetto della persona. E questo succede quando le pazienti chiedono e i medici eseguono. Questa non è Medicina Estetica. Se un intervento è ben eseguito nessuno se ne deve accorgere.

Info: Dottor Dario Tartaglini – Direttore Sanitario  BETAR MEDICAL –  Studio Polispecialistico di Medicina e Chirurgia – Via Melzi D’Eril, 26 – 20154 MILANO – Tel. 02/36684785/6 info@betarmedical.itwww.betarmedical.it

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli