giovedì, Aprile 18, 2024
spot_img

“Souvenir d’Italie”: la mostra al Castello Sforzesco

di G.P.

Ha aperto da qualche giorno presso le Salette della Grafica del Castello Sforzesco, dove rimarrà visitabile fino a domenica 8 ottobre 2023, la mostra ad ingresso gratuito “Souvenir d’Italie“, dedicata alla ricca collezione di manifesti ed ephemera provenienti dalla Raccolta di Stampe “Achille Bertarelli” e utilizzati nel Novecento per incentivare il turismo in Italia.

Promossa dal Comune e prodotta insieme al Castello Sforzesco e alla Civica Raccolta delle Stampe “Achille Bertarelli”, la mostra è curata da Marta Sironi, con il progetto grafico di pop-eye Studio, e l’allestimento di Luca Postini.

Ma cosa sono gli ephemera? Per ephemera si intende un insieme eterogeneo di oggetti dal valore economico esiguo realizzati su supporti per l’appunto effimeri – spesso e volentieri carta – e che di norma sono destinati ad essere gettati via dopo il loro utilizzo, ma che per ragioni di collezionismo vengono conservati.

Ventaglio con veduta di Roma, 1860 ca.
© Civica Raccolta delle Stampe “A. Bertarelli”

Nello specifico della mostra si tratta di tutti quei cimeli che risultano facilmente collezionabili durante un viaggio e che si qualificano come souvenir, vale a dire: cartoline, menù di crociere, calendari, francobolli, biglietti di cortesia e di trasporto, etichette degli hotel, ma anche scatole di fiammiferi, bustine di zucchero e ventagli, tutti decorati con immagini e scorci del Belpaese.

Oltre a questi manufatti – esposti dentro vetrinette concepite come wunderkammerla mostra “Souvenir d’Italie” propone anche una nutrita selezione di manifesti, locandine e brochure di propaganda turistica realizzati dall’ENIT – Ente Nazionale per le Industrie Turistiche a partire dal 1919, che hanno per soggetto le città d’arte italiane e i loro monumenti più famosi, illustrati da artisti come Mario Borgoni, Vittorio Grassi, Giovanni Guerrini e Marcello Dudovich.

Carte veline involucro per arance, 1960-80
© Civica Raccolta delle Stampe “A. Bertarelli”

Tra le curiosità in esposizione anche la carta velina di rivestimento della frutta d’esportazione, in particolare quella delle arance, che spesso veniva decorata con illustrazioni e scorci di Milano che – pur non essendone luogo di coltivazione per ovvie ragioni geografiche e climatiche – è sempre stata uno dei principali centri d’importazione nazionale.

La mostra “Souvenir d’Italie” è aperta ad ingresso gratuito presso le Salette della Grafica del Cortile delle Armi del Castello Sforzesco da martedì a domenica, dalle 10 alle 17.30.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli