3 Dicembre 2022

PER ANDARE A SCUOLA USIAMO I PIEDI… NON L’AUTO!

di U. Perugini

Davanti alle scuole auto in doppia, tripla fila parcheggiate a luci accese ferme il tempo che basta per accompagnare i bambini. Ma anche per intasare il traffico convulso di chi di mattina si sposta per lavoro e non ha tempo da perdere.

A chi non è capitato di trovarsi la via in prossimità di una scuola, intasata per colpa di quei genitori che non vogliono fare nemmeno un passo a piedi o, qualche volta, usano l’auto solo per ostentare l’acquisto del nuovo rombante, ma decisamente ingombrante, SUV ?

Andare a scuola senza auto per certe persone può sembrare strano, ma è possibile! E il Comune cerca di favorire questa bella abitudine che, tra l’altro, come vedremo può stimolare l’integrazione e la solidarietà tra i genitori e i bambini con l’iniziativa “Pedibus” che si sta sempre più ampliando in tutta la città.

 Ma che cos’è Pedibus? Si tratta di “uno scuolabus a piedi”, un’azione partecipata che promuove la mobilità a piedi nel tragitto casa-scuola. I bambini iscritti al Pedibus, organizzati in piccoli gruppi, sono accompagnati da genitori e/o nonni volontari e si recano da casa a scuola seguendo itinerari definititi e certificati dai vigili: le  cosiddette “linee Pedibus”. Attualmente sono 700 i bambini iscritti in 31 scuole primarie (altre 15 scuole si apprestano a farlo) con 78 linee attive e certificate. Pedibus ha l’appoggio della cooperativa ABCittà e della Polizia Locale.

L’assessore all’Educazione e istruzione Francesco Cappelli sostiene che tale iniziativa non solo incentiva grandi e piccoli ad andare a scuola a piedi senza usare l’automobile, ma aiuta l’integrazione sociale e la solidarietà tra genitori e anche tra bambini di età diverse, favorendo la conoscenza del quartiere e insegnando a muoversi rispettando le regole della sicurezza stradale.

Cosa ne pensano i genitori di questa iniziativa? Il 34% riconosce che il Pedibus aiuta a socializzare, fa risparmiare tempo (43%), aumenta l’autostima dei bambini perché si sentono più grandi e indipendenti (20%), educa i piccoli a muoversi in strada (27%) e riduce il traffico (11%).

Sul sito www.pedibus-milano.it, al quale vi rimandiamo,  sono disponibili tutte le informazioni sul progetto, è online anche un video che spiega in poche mosse come un gruppo di genitori può attivare il “Pedibus” nella propria scuola. “Pedibus” ha anche realizzato un concorso fotografico e la fotografia che abbiamo pubblicato è proprio quella che ha vinto, ed è stata realizzata dalla scuola primaria di via Brunacci.

 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli