lunedì, Marzo 4, 2024
spot_img

M4: inaugurate le stazioni di San Babila e Tricolore

La Linea blu si arricchisce di due nuove stazioni e riesce a centrare, seppure in ritardo rispetto ai tempi previsti, un obiettivo che si desidera da anni: permettere ai viaggiatori in partenza per Linate di usufruire di un tempo ridottissimo: appena dodici minuti dal “salotto” della città sino all’aeroporto.

E’ in ogni caso interessante sottolineare che il raggiungimento di questo traguardo va ben oltre le divisioni politiche e le polemiche che ogni importante struttura si trascina dietro. Ed ecco che il quinto metro’ di Milano, con l’inaugurazione di due nuove stazioni, si lascia alle spalle le molte interruzioni dovute ai ritrovamenti archeologici, alla grave pandemia nonché agli imprevisti aumenti dei costi.

Insomma, si tratta per certi versi di una festa che vede addirittura concordi nella “celebrazione” sia l’amministrazione comunale di centro-sinistra sia il governo di centro-destra. Infatti, il sindaco Sala ha posto l’accento sulla ritrovata armonia istituzionale in questo frangente, segnalando che non occorre pensare al colore politico, ma operare assieme.

E il ministro delle Infrastrutture, Salvini, pur ammettendo che con Milano esistano divisioni su diversi punti di vista, osserva che ogni discrepanza si annulla quando si lavora con identiche finalità. Inoltre, un particolare ringraziamento alle 15 mila persone impegnate nella realizzazione della M4 è giunto dall’amministratore delegato della Webuild Pietro Salini, a capo di aziende che si stanno attivamente occupando dei lavori relativi.

Mancano ancora ben tredici stazioni prima di terminare l’intera opera, è vero, ma è previsto che ci si impegnerà ancora più a fondo per completarla entro la fine del 2024. L’ultima stazione, quella di San Cristoforo, sembra ormai… a portata di mano e i milanesi si augurano sinceramente che tutti gli “infortuni” elencati più sopra non abbiano più a ripetersi.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli