4 Dicembre 2022

I trattamenti estetici più richiesti in tempo di pandemia

di Stefania Bortolotti

Per migliorare il proprio “look”, la prima cosa da fare è ripristinare un regime alimentare corretto ma se si desidera rimodellare la propria silhouette, è bene avvalersi di professionisti in grado di fornire supporto e preziosi consigli.

Sottolinea in proposito il Dottor Dario Tartaglini, Direttore Sanitario di BETAR MEDICAL, Centro Specializzato in Medicina Estetica a Milano, che si avvale di tecnologie moderne per offrire prestazioni di alto livello: “Un’alimentazione corretta e bilanciata è fondamentale. È importante idratarsi durante tutta la giornata. Indispensabile, inoltre, è un’attività fisica costante. In abbinamento a questa possiamo utilizzare la tecnologia con trattamenti mirati e non invasivi”.

Dottor Dario TartagliniDottor Tartaglini, che cosa le chiedono i suoi pazienti?

Dalle telefonate e dal dialogo con i miei assistiti percepisco la volontà di fare sempre qualcosa per sé e per il proprio aspetto. La maggior parte di loro vorrebbe ridurre gli accumuli di grasso localizzato nei punti critici, contrastare le cellule adipose e l’effetto “buccia d’arancia” della cellulite, rassodando la pelle e stimolando la formazione di nuove fibre di collagene.

Quali sono i trattamenti di Medicina Estetica per viso e corpo più richiesti dal suo pubblico femminile?

Filler per il viso. Laser per la rimozione di smagliature, radiofrequenza per contrastare il rilassamento cutaneo. Inoltre, richieste di trattamenti per agire sulle adiposità localizzate e la cellulite, il lifting del collo e il ringiovanimento di mani e decolletè.

Come mai le persone sentono la necessità di sottoporsi a questo tipo di interventi?

Per il bisogno di pensare a sé stessi e di amarsi di più: lo fanno sia per loro, ma anche per piacere agli altri. In particolare ad esempio, per quanto riguarda il trattamento di epilazione laser, è in aumento quella “total body” e le richieste mi giungono anche da parte del pubblico maschile.

Ci parli di un trattamento specifico per le adiposità localizzate

Il problema dell’adiposità localizzata è sicuramente quello più diffuso in Medicina  e Chirurgia Estetica. Il mio approccio a tale situazione prevede, prima di tutto, un inquadramento del paziente da un punto di vista nutrizionale, infatti, qualsiasi tipo di trattamento o intervento – come già accennato – non può prescindere da un corretto stile di vita. Fatta questa premessa, le adiposità localizzate che si possono trattare efficacemente sono di solito su soggetti normopeso che hanno cuscinetti adiposi ostinati e che anche con la dieta non vengono rimossi. Queste le alternative di trattamento: onde d’urto, mesoterapia con farmaci lipolitici, lipoaspirazione chirurgica. A seconda della quantità, della localizzazione e delle aspettative del paziente si opterà per una o più tecniche combinate.

Che cosa può dirci in merito al lifting del collo senza bisturi?

Il collo è una zona del corpo in cui spesso si verifica cedimento, perdita di elasticità, rilassamento e aspetto poco tonico della pelle. Il trattamento più indicato è sicuramente la radiofrequenza che induce una contrazione delle fibre collagene con un compattamento della matrice dermica. Insomma, un “lifting al collo senza bisturi”. Spesso si associano micro-iniezioni rivitalizzanti  per migliorare l’idratazione e la tonicità.

In merito al ringiovanimento mani e decolleté, che cosa può raccontarci?

Il dorso mani è una zona che nel corso degli anni va incontro a svuotamento della matrice dermica e a una progressiva perdita di tono ed elasticità, per ovviare a questo problema si associa il trattamento di radiofrequenza con punture rivitalizzanti per aumentare l’effetto rigenerante del trattamento. Anche il decolleté è soggetto a invecchiamento, oltre alla già citata perdita di elasticità dovuta agli anni, questa parte del corpo è fortemente foto-esposta: spesso in associazione a radiofrequenza e rivitalizzanti, si aggiunge anche un trattamento di laser frazionato.

Se per le donne forse i trattamenti più gettonati sono quelli di “body shaping” (rimodellamento del corpo), quelli più richiesti da parte del pubblico maschile sono epilazione, soprattutto alla schiena, rimozione di un tatuaggio con il laser, riduzione dell’addome, oppure eliminare un neo o una macchia bruna della pelle.

Come agisce il laser sulla rimozione dei tatuaggi?

Frantumando i granuli di pigmento dell’inchiostro in modo da ridurli in particelle così piccole da poter essere digerite dai macrofagi della cute (cellule che funzionano da “spazzino”). L’emissione laser in tempi così brevi permette di confinare l’effetto termico al solo bersaglio da colpire, ovvero il pigmento, salvaguardando i tessuti circostanti.

Dottor Tartaglini, il tatuaggio è meglio toglierlo o coprirlo?

Dipende da cosa si vuole e dal tempo che si ha per schiarire un tatuaggio. Per poterne fare uno nuovo di copertura ci vogliono 4/5 mesi, mentre per farlo scomparire completamente le tempistiche sono più lunghe. Se sono tanti i motivi per amare (e fare) un tatuaggio, sono altrettanti i motivi per rimuoverlo come gusti modificati nel tempo oppure esigenze personali e lavorative. Va comunque ricordato che in alcuni casi si può arrivare a una non totale scomparsa del tatuaggio.

Se desiderate ricevere altre informazioni, vi rimandiamo al loro sito web.

 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli