domenica, Aprile 21, 2024
spot_img

5 mesi di sonno in meno per le donne

Alla ricerca del sonno perdutoEssity, azienda multinazionale svedese leader nel settore dell’igiene e della salute…

…con il suo brand Nuvenia, accende la luce sulla #Mestrusomnia per condividere e approfondire un tema poco dibattuto ma molto diffuso: l’insonnia legata alle mestruazioni. 

La campagna, che supporta il lancio dei nuovi assorbenti mestruali Nuvenia Goodnight Ultra Notte di Essity con Cour-V™ adaptive technology e che ha visto la diffusione di uno spot disruptive sulle maggiori emittenti nazionali in vari paesi europei, si avvale di una ricerca* condotta da Essity nel 2022 per indagare il fenomeno e studiare come le mestruazioni influiscano sulle abitudini notturne delle donne. 

La ricerca, che esplora la disparità di sonno tra chi ha le mestruazioni e chi non le ha, nota anche come “period sleep gap”, rivela che le donne sperimentano una qualità e una quantità di sonno complessivamente inferiori durante le mestruazioni. 

Così come esiste un divario di retribuzione, un divario di dolore e un divario di piacere, esiste infatti anche una significativa disuguaglianza quando si tratta del sonno tra le donne: molte di loro sperimentano una qualità e una quantità di sonno complessivamente inferiori durante il ciclo. 

In particolare, il 62% delle donne dichiara una carenza di sonno durante il ciclo mestruale perdendo in media cinque mesi di sonno – 3.802,5 ore o 158 giorni – nel corso della vita e, inoltre: 

• Un terzo delle donne (33%) fatica a dormire durante le mestruazioni a causa dell’ansia di macchiare le lenzuola attraverso eventuali perdite, a riprova del radicato stigma che ancora esiste intorno al sangue mestruale. Questa vergogna purtroppo impedisce a molte donne di vivere a pieno la propria vita: il 62% delle donne non ama fermarsi a casa di altri o andare in vacanza durante le mestruazioni, mentre il 18% preferirebbe rinunciare a un appuntamento piuttosto che affrontare la vista di una macchia sul pigiama o sulle lenzuola; 

• Sebbene la ricerca dimostri che la maggioranza (il 64%) utilizza gli assorbenti perché li sente familiari, affidabili, comodi e sicuri, per molte non sono sufficienti: il 30% delle donne, infatti, dorme solo in determinate posizioni e il 34% indossa solo biancheria usurata o raddoppiata, in quanto ritenuta più resistente, proprio per la preoccupazione che i soli prodotti sanitari non svolgano una protezione adeguata; 

• Il 51% delle donne resta sveglia a causa del dolore e del fastidio dei crampi causati dal ciclo; poco più della metà delle donne è a conoscenza dei benefici dell’autoerotismo per alleviare i dolori mestruali, mentre un numero decisamente più ridotto, il 27%, riferisce di aver usato l’orgasmo per alleviare i crampi. 

• Approfondendo la ricerca, per il 66% delle donne i disturbi del sonno aumentano durante la fase mestruale, causando la perdita di 1,5 ore di sonno a notte o 7,5 ore di sonno ad ogni ciclo, ovvero circa quattro giorni – o 97,5 ore – di sonno all’anno. 

Dalla ricerca emerge quanto questo problema sia purtroppo molto comune: partendo dalla sensazione di caldo e freddo, al rigirarsi su sé stesse, fino alla preoccupazione che gli assorbenti rimangano al loro posto, troppe donne credono di essere sole in questa situazione. Da qui l’espressione “mestrusomnia” e il relativo hashtag di campagna, con l’obiettivo di rappresentare la realtà e la gamma di emozioni che milioni di donne sperimentano durante la notte, in modo che si sentano più rappresentate e più a loro agio con sé stesse e le esperienze che vivono. 

Essity scende ancora una volta in campo al fianco delle donne per promuovere un dialogo intorno a tematiche sociali che riguardano il corpo femminile, spesso ancora oggetto di tabù: dopo la rivoluzionaria campagna #Bloodnormal – che rappresentava per la prima volta il ciclo mestruale nella sua dimensione naturale, e Viva la Vulva, che celebrava le donne e il loro corpo in tutte le sue forme per rompere i tabù relativi alle parti intime femminili, è arrivato il momento di #Mestrusomnia, il nuovo spot che vuole sensibilizzare sull’impatto delle mestruazioni nella vita delle donne, sulla qualità del loro sonno e quindi del loro benessere, portando solidarietà, empatia e conforto. “In Essity siamo da sempre impegnati a migliorare il benessere delle persone e ad abbattere i tabù e pregiudizi che limitano le donne. Per questo sentiamo il bisogno di accendere le luci ancora una volta sulla campagna #mestrusomnia con la quale ci auguriamo di continuare a contribuire e a sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema ancora trascurato, aiutando le donne a sentirsi meno sole di fronte alla carenza di sonno dovuta al ciclo mestruale, e contribuendo ad alleviare la pressione associata a questo problema” – afferma Michela Marabini, Marketing Manager Intimate Hygiene Italy.                                                                                                  Stefania Bortolotti

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli