A San Valentino: un gioiello Giulia Tamburini è sempre gradito

di Ugo Perugini – – –

Come noto, quasi tutte le festività cristiane si rifanno ad antichi riti pagani. Anche la Festa degli innamorati e del suo protettore San Valentino, nasce da tradizioni precristiane che si perdono nella notte dei tempi.

Queste cerimonie venivano chiamate “lupercali” ed erano riti di purificazione e propiziatori per favorire la fecondità in onore di una divinità, piuttosto tenebrosa, chiamata Lupercus, inizialmente con le fattezze di un lupo (da cui l’origine della parola), poi diventato un fauno con corna e zoccoli di capra, da cui discende  il dio greco Pan.

In realtà, i lupercalia erano feste con sacrifici di animali e danze con giovani nudi,  all’insegna del divertimento e del vino, che si svolgevano presso la grotta alle pendici del Palatino, dove si sarebbe rifugiata la mitica Lupa con i gemelli Romolo e Remo.

Lupercali

Qualcuno come Cicerone, che era un po’ bacchettone, le criticava considerandole troppo lascive. E quando arrivò il Cristianesimo cercò di darci un taglio e pur conservando la tradizione e il periodo (metà di febbraio) diede ai rituali un valore religioso trovando anche il santo giusto a cui dedicarli, appunto San Valentino.

Santo che comunque era una persona “aperta e disponibile” visto che si era impegnato a celebrare il matrimonio tra una donna cristiana (Serapia) e un legionario pagano (Sebino), cosa allora non ammessa dall’autorità imperiale.

San-Valentino-storia-tradizione-e-perché-si-festeggia-il-14-febbraio-e1549362324726Tanto è vero che, per questo motivo, lo stesso Valentino sarebbe stato ucciso attraverso il martirio. Ma sappiamo che anche la Chiesa in seguito non fu mai troppo favorevole ai matrimoni interconfessionali… (così va il mondo!)

Comunque sia, San Valentino divenne il protettore degli innamorati e ancora oggi lo ricordiamo. Il 14 febbraio è un giorno bello, dedicato all’amore consolidato e anche a quello che nasce e, se possibile, va celebrato regalando alla persona che ci sta a cuore un gioiello.

Non occorre spendere molto, ma bisogna che il gioiello sia originale, unico, come ad esempio quelli che propone Giulia Tamburini, come la rosa da indossare.

7ee671b2-b285-4adf-a528-d93f3bc11686Di cosa si tratta? E’ una piccola rosa in oro, argento o bronzo che si anima nella sua cartolina gioiello. Si può accompagnarla c7d071ef5-78e0-4c38-9db6-eeb50ed476cbun messaggio da scrivere sul retro della cartolina e spedirla direttamente a chi la deve ricevere.

 

Ma ci sono anche dei mini anelli con lettere, spicchi di luna, code di balena, rose dei venti, spighe dorate, rondini, opali, pesci rossi. La fantasia non ha limiti.

 

Forse il gioiello più indicato può essere una fede medioevale, che è la riproduzione storica dell’anello nuziale che si usava appunto nel Medioevo. Il disegno delle due mani che si stringono si è andato semplificando nel tempo, fino ad arrivare alle odierne fedi.

11ed87b7-c855-4cb3-a447-7b66d9348bdb

 

Non dimentichiamo che i gioielli possono essere personalizzati e questa è una attenzione che viene apprezzata molto da chi riceve il regalo.

 

Ad esempio, pensiamo al ciondolo irregolare in bronzo giallo o in argento 925, che rappresenta un piccolo Sole sul quale inserire una o più lettere o un simbolo stilizzato, tramite la tecnica della punzonatura a cesello.

 

cd1c32ec-d81a-449c-804d-505d2795d06b

E’ un momento difficile quello che stiamo vivendo. Siamo lontani, distanziati, ma basta poco per tornare a sentirci vicini, uniti. E anche se le circostanze ci portano ancora una volta a limitare le occasioni di stare insieme, per aiutarvi a fare (o farvi) un regalo in più, fino a domenica 14 febbraio la spedizione in Italia sarà gratuita per tutti gli ordini superiori a 50 euro!

Scopri tutte le collezioni su www.giuliatamburini.it

Per scriverle: casella postale info@giuliatamburini.it

Giulia potrà anche essere contattata direttamente tramite WhatsApp: 3386620010.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *