I consiglieri com. Marcora e Mascaretti: “Il Comune di Milano affronti i problemi dei commercianti”

di Sara Sedici
La pandemia non dà segni di cedimento e continua a trascinare con sé inevitabili conseguenze sociali, ma soprattutto economiche.
A subirne le maggiori conseguenze i commercianti, come bar e ristoranti, costretti all’asporto o al delivery che non permettono loro di avere gli stessi introiti e gli stessi clienti di prima.
Nonostante i guadagni siano scarsi, le tasse non tardano ad arrivare: per questo motivo, i consiglieri comunali Enrico Marcora e Andrea Mascaretti stanno sollecitando il Comune di Milano ad intervenire per affrontare il problema, a cominciare dalla Tassa Rifiuti.
“Su tale tributo deve essere ipotizzato per il 2021 un intervento modulato che vada dalla riduzione fino alla completa esclusione del tributo, secondo le situazioni”
Secondo i Consiglieri, infatti, tantissimi pubblici servizi hanno all’orizzonte un 2021 di limitatissima attività e, di conseguenza, l’incapacità a far fronte alle tasse comunali.
“Anche per il canone occupazione spazi ed aree pubbliche – incalzano i Consiglieri Comunali –  vista la riduzione del valore dell’area occupata in conseguenza della riduzione dell’attrattività e della minore redditività, è necessario proseguire l’opera di concessione per tutto l’anno 2021″
Si tratta di misure necessarie per cercare di arginare la difficile situazione dei commercianti milanesi e speriamo sia davvero possibile fare qualcosa di concreto a riguardo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *