Garage Italia Milano riapre con un’asta benefica

di Antonio Barbalinardo

Nel pomeriggio di giovedì 16 luglio presso il salone espositivo della sede di Garage Italia Milano di viale Certosa 86 angolo viale Espinasse si è svolta l’asta dal titolo “Auto E Moto Classiche Youngtimer & Automobilia”.

 I partecipanti all'asta
I partecipanti all’asta

L’asta è stata curata dalla Casa d’aste Wannenes ed è stata condotta dal battitore d’asta signor Luciano Carnaroli, all’asta erano presenti diversi partecipanti, seduti in modo distanziato all’interno del salone nelle opportune distanze tra di loro, molti dei partecipanti erano operatori del settore che comunicavano in contatto telefonico con gli acquirenti interessati a quanto offerto inoltre erano presenti anche privati cittadini attenti alle offerte bloccando la proposta del prodotto presente in sala e visibile sullo schermo frontale con tutte le caratteristiche e l’aggiornamento del prezzo stesso durante la gara d’asta. Il ricavato di tale asta andrà a favore della Fondazione LAPS, una Fondazione che non è nuova a iniziative benefiche e sociali a favore della comunità e in particolare verso i più bisognosi. Difatti la Fondazione LAPS in particolare durante il periodo pandemico ha svolto diverse iniziative come quella a favore della Croce Rossa Italiana e anche a favore all’Ospedale Pediatrico Gaslini di Genova.

Particolare interno dell'esposizione
Particolare interno dell’esposizione

Garage Italia Milano, come tutte le attività è rimasta chiusa per il periodo di oltre tre mesi del lockdown dovuto alla pandemia del Covid 19 nel rispetto dei decreti emanati, ha riaperto al pubblico solo lo scorso lunedì 13 luglio, alla presenza di Lapo Elkann promotore dell’asta, mettendo in esposizione presso i suoi spazi le moltissime auto e moto, permettendo a molti di godere della visione di diversi modelli e di parti meccaniche di auto Ferrari e Alfa Romeo. Anche Lapo Elkann ha offerto per l’asta alcuni tesori della sua collezione come la tuta del famoso pilota Fernando Alonso (LOT 123/A) , autografata da lui e dai meccanici della Ferrari e battuta all’asta al prezzo di € 3.500,00 e quella di Sebastian Vettel (LOT123/B) battuta a € 4.800,00; la particolare 500 Abarth 595 Competizione tender to “Azzurra” LOT123/D che è stata battuta a € 38.000,00 mentre la Ferrari GTC4 Lusso “Azzurra” LOT123/C è stata aggiudicata al prezzo di € 320.000,00

L'intervento di Lapo Elkann durante l'asta
L’intervento di Lapo Elkann durante l’asta

Lapo Elkann invitato sul podio dal battitore ha detto: “Sono felice di mettere questi esemplari all’asta perché con il ricavato la Fondazione LAPS svilupperà azioni volte a migliorare la vita di tanti minori che si trovano in condizioni di disagio psicologico o socio economico dove sono in corso alcuni progetti di tale interesse in Italia, Spagna e in Portogallo. Chi si aggiudicherà tali esemplari potrà vivere delle emozioni uniche e al contempo contribuire a un nobile fine”.

Chi ha potuto visitare Garage Italia è senz’altro rimasto affascinato e sbalordito dall’esposizione di modelli d’auto classiche e d’epoca come dai diversi modelli delle moto; tra queste la Lambretta Innocenti 125 D anno 1952, battuta a € 4.000,00 e la FIAT 500C Giardiniera Legno anno 1950, battuta a € 24.000,00. Insieme ad auto e moto di particolare storia e bellezza si potevano vedere anche modellini d’auto Ferrari di serie limitate con prezzi stimati € 500,00 – 1.500,00 e gadget, fregi vari e annuari Ferrari, una vasta gamma di offerte e opportunità per amatori, per collezionisti e per persone facoltose che si possono permettere tali particolari oggetti.

 La Ferrari GTC4 Lusso - Azzurra offerta da L. Elkann
La Ferrari GTC4 Lusso – Azzurra offerta da L. Elkann
La Fiat 500C Giardiniera Legno, 1950 in asta
La Fiat 500C Giardiniera Legno, 1950 in asta

L’importante Casa d’aste Wannenes ha sede a Genova, Milano, Roma e Montecarlo, il battitore il signor Luciano Carnaroli alla fine dell’asta ha ringraziato tutti i partecipanti dando l’appuntamento ad una prossima asta che si svolgerà a Montecarlo.

Alla fine del pomeriggio d’asta sono stati battuti 142 LOT dell’insieme delle auto, delle moto e di tutto quanto è andato in asta.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *