Coronavirus: quesiti condominiali. Assemblee e spazi comuni

Redazione ….

Abbiamo ricevuto dai nostri Lettori parecchie domande che riguardano l’attuale pandemia di Coronavirus in rapporto a problemi di carattere condominiale. Lo Studio Safoa che collabora con il “Mirino” per fornire risposte a quesiti su questo tema fa presente che, stante la novità e la complessità dell’emergenza sanitaria, non vi sono delle posizioni unanimi e concordi (spesso neppure nella comunità scientifica, come per l’uso delle mascherine). Quindi ad alcune domande, è stata data una risposta attingendo alla luce dei principi giuridici, o, semplicemente, al buon senso.

Assemblee condominiali

Spettabile redazione, ci saranno ancora le riunioni per le assemblee condominiali ? Si cercheranno altre soluzioni per provvedervi?

Allo stato attuale, il Legislatore non contempla l’assemblea “a distanza”, tramite canali digitali; ciò non esclude che, in un futuro, si possa procedere in tal senso.

Ad oggi, sulla possibilità di convocare assemblee “da remoto”, appaiono doverose alcune precisazioni

Per evitare successive impugnative, è obbligatorio, che tutti i condòmini, nessuno escluso, abbiano a disposizione un dispositivo (pc, smartphone) e la possibilità di collegarsi in videoconferenza senza interruzioni o problematiche collegate alla linea.

Il Presidente dell’assemblea deve avere la possibilità di accertare costantemente che tutti siano sempre collegati e che, quindi, nessuno si allontani dal proprio computer, condizioni queste che è molto improbabile si possano verificare.

Diversi dubbi e perplessità sorgono, poi, sulla modalità della fase deliberativa del voto e sul controllo del numero delle deleghe.

Confidiamo in un tempestivo intervento del Legislatore per fare chiarezza e dipanare ogni dubbio.

 …………..

Utilizzo spazi comuni

Spettabile Redazione, all’interno di alcuni edifici esistono spazi comuni o giardini o cortili, dove spesso i condomini passeggiano senza mascherina o lasciano giocare liberi i bambini e i cani. E’ giusto che si prevedano le stesse regole di prevenzione anche all’interno degli edifici?

L’utilizzo delle mascherine in città è una questione molto dibattuta e che non trova unanimità neppure nella comunità scientifica.

Personalmente, ritengo sia buon senso e, soprattutto, senso di responsabilità, adottare tutti i dispositivi di sicurezza necessari per tutelare la salute propria e degli altri.

LOGO

Safoa è una Scuola di Alta Formazione per Amministratori, che vanta numerosi associati. L’Avv. Palmiro Fronte, nato a Parigi, esperto di diritto condominiale, ne è il Responsabile Scientifico. L’avv. Fronte è anche docente di materie manageriali, quali motivazione del personale, organizzazione interna, gestione del personale, ecc. Della sua professionalità si sono avvalsi anche diversi politici per le loro campagne elettorali. Nello specifico, la risposta è stata elaborata dall’avv. Chiara Stefanini.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *