VERDE. CON “FORESTAMI” 3 MILIONI DI ALBERI IN 10 ANNI

di G.P.

E’ stata annunciata ufficialmente ieri, nel corso del “World Forum on Urban Forests – Milano Calling 2019″ tenutosi presso la Triennale, alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte e del Sindaco Giuseppe Sala, la costituzione del Fondo “ForestaMi“, per la forestazione della città di Milano.

L’ambizioso obiettivo che si pone il progetto “ForestaMi”, è infatti quello di piantare sul territorio milanese e nell’area metropolitana circostante un totale di 3 milioni di nuovi alberi entro il 2030, allo scopo di rallentare il riscaldamento globale, ridurre i consumi energetici, migliorare la qualità del paesaggio urbano e pulire l’aria che respiriamo, contrastando il fenomeno delle polveri sottili.

Promosso dal Comune, Regione Lombardia, e Fondazione di Comunità Milano Onlus, in collaborazione con Politecnico, Fondazione Falck e Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane attraverso la controllata FS Sistemi Urbani, “ForestaMi” si occuperà tra le altre cose di raccogliere contributi di aziende e cittadini che vogliano partecipare al piano di forestazione urbana.

Le risorse raccolte saranno poi gestite da un Comitato Scientifico, appositamente individuato, che sosterrà e accompagnerà l’intervento di piantumazione in collaborazione con enti pubblici e privati che – di volta in volta – verranno coinvolti.

Il progetto “ForestaMi” provvederà ad individuare le aree della città che negli ultimi anni sono state maggiormente colpite dagli effetti del cambiamento climatico, intervenendo per mitigare l’effetto “isola di calore” e per ridurre i rischi da alluvioni attraverso nuovi servizi ecosistemici di resilienza.

Ad oggi sono stati già piantati oltre 85.000 alberi dai Comuni di Città Metropolitana che nella primavera del prossimo anno si auspica diventeranno 200.000, grazie al lavoro svolto con i parchi, le associazioni, gli enti territoriali e l’aiuto dei singoli cittadini.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *