“CONCERTO PER MILANO”: A GIUGNO TORNA LA FILARMONICA IN DUOMO

di G.P.

Per il settimo anno consecutivo, domenica 9 giugno alle ore 21.30, si rinnova l’appuntamento con il “Concerto per Milano” della Filarmonica della Scala, la manifestazione sinfonica gratuita che trasforma Piazza Duomo in un auditorium a cielo aperto.

Promosso dal Comune, insieme al main partner UniCredit, e con la sponsorizzazione di Allianz, “Concerto per Milano” sarà diretto anche quest’anno dal maestro Riccardo Chailly, la cui orchestra eseguirà la “Sinfonia n. 9 in mi minore” di Antonín Dvořák e una selezione di musiche per celebrare il grande compositore Nino Rota, in occasione dei quarant’anni dalla sua scomparsa.

Dalla vitalità ritmica d’ispirazione folkloristica americana della sinfonia “Dal Nuovo Mondo” del boemo Dvořák, si passerà dunque alla suite sinfonica del balletto “La Strada”, tratto dall’omonimo film di Federico Fellini, premio Oscar nel 1957 come miglior film straniero; proseguendo per “Risatine Maliziose” e “Galopp”, brani estratti dalla colonna sonora del film Prova d’orchestra del 1979.

Per il “Concerto per Milano” Piazza Duomo sarà adibita con sette megaschermi, che permetteranno a tutto il pubblico presente – la capienza prevista è di circa 20mila persone – di vedere da vicino l’esibizione live dell’orchestra alternata ad immagini tratte dai film originali di Fellini e dal famoso balletto de “La Strada” andato in scena alla Scala nel 1966 ed eseguito dalla ètoile Carla Fracci nel ruolo di Gelsomina.

Inoltre, sempre in tributo a Nino Rota, la Filarmonica della Scala e Riccardo Chailly realizzeranno un’incisione discografica intitolata “The Fellini Album”, pubblicata dalla Decca di Londra, disponibile a partire dal 7 giugno, che conterrà le pagine musicali più significative della collaborazione tra il compositore milanese e il regista riminese, con brani tratti da Amarcord, 8 ½, La dolce vita, Il Casanova e I clowns.

Il “Concerto per Milano” della Filarmonica della Scala è aperto a tutti e ad ingresso gratuito, ma – per chiunque non potesse parteciparvi di persona – ricordiamo che sarà trasmesso in diretta su Rai 5 in HD, a partire dalle 21.15, e sarà possibile vederlo anche dall’estero, non solo in Europa, ma anche in Medio Oriente, in Nord Africa e in Asia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *