CANTIERI STRADALI. GIA’ 10MILA INTERVENTI NEL 2019

di G.P.

Nei primi tre mesi dell’anno si sono contati già più di 10.000 interventi di manutenzione del manto stradale: non solo riparazione delle buche nell’asfalto, ma anche posa di nuovi dissuasori di sosta in sostituzione di quelli deteriorati dal traffico e dalle intemperie, sistemazione di marciapiedi, realizzazione di spartitraffico e castellane per rallentare i veicoli, e riqualificazione delle fermate di tram e bus, all’insegna dell’accessibilità.

L’Amministrazione Comunale ha messo a disposizione nel bilancio dell’anno corrente 125 milioni di euro per le opere di manutenzione ordinaria e straordinaria della carreggiata, così ripartite: 5 milioni per la manutenzione ordinaria delle strade (buche e rappezzi del manto stradale e dei marciapiedi), 52 milioni per la manutenzione straordinaria delle strade (riasfaltature complete delle strade, scivoli, allargamenti marciapiedi, piccole modifiche stradali e della sosta, castellane, cioè rialzi della carreggiata per rallentare la velocità e mettere in sicurezza gli attraversamenti stradali), 20 milioni per sovrappassi, cavalcavia e sottopassi, 5 milioni per parapetti e barriere stradali, 4 milioni per pozzetti stradali, 15 milioni per la segnaletica, 21 milioni per il rifacimento di strade e armamenti tranviari e 3 milioni per le “zone 30″ nei quartieri.

Nel 2018 gli interventi delle squadre di pronto intervento stradale sono stati più di 42mila, con una media di 100 buche riparate al giorno. Purtroppo, nonostante le tecniche di riparazione e i materiali utilizzati siano sensibilmente migliorati nel corso degli anni, il manto stradale è destinato ad un deterioramento sempre molto rapido, anche e soprattutto a causa dell’azione dell’acqua piovana – che si infiltra nelle crepe, scavando sotto l’asfalto, sbriciolandolo e provocando cedimenti e piccole buche di superficie – unita alle continue sollecitazioni del traffico veicolare, in particolar modo a quello dei mezzi pesanti, quali bus e tram.

Tra i lavori di sistemazione attualmente in corso in città segnaliamo: i cantieri per le modifiche viabilistiche relative al posizionamento del varco Area B in via Rombon-Passo Rolle; il cantiere sul sagrato e sul passaggio di piazza Duomo; i lavori di adeguamento e accessibilità delle fermate del tram 27 in via Mecenate e via Repetti e sulle linee tranviarie 2 e 24; i lavori per la posa di 9mila metri di barriere e il rifacimento della carreggiata del raccordo Autosole-Corvetto.

A breve partiranno i lavori per la sistemazione dell’armamento tramviario e del manto stradale contiguo ai binari tranviari in via Larga sulle linee 12, 27, 19 e 24; da metà maggio, invece, prenderanno il via i lavori per il rifacimento degli armamenti di via Albricci e delle linee 12, 19 e 24; a luglio sarà la volta di piazza Piemonte e della linea 16; tra giugno e luglio anche via Giambellino, tra via dei Sanniti e via Brunelleschi, saranno interessate da cantieri stradali per il rinnovo dei binari della linea 14; ancora a luglio verranno iniziati i lavori per il rifacimento dell’armamento tranviario in piazza Firenze e corso Sempione che riguardano le linee 14, 1, 19, ma anche il rifacimento della sottostante fognatura a cura di MM.

A partire dall’autunno, invece, toccherà ai tratti delle linee 5 e 33 di via Lazzaretto e via Tunisia; alle linee 2 e 92 di via Imbriani tra piazza Bausan e via Scalvini; all’area di Porta Lodovica; alla linea 16 nel tratto tra piazza Salgari e via Tito Livio, e alle linee 5 e 10 di via Ponte Seveso e viale Lunigiana.

Tutti coloro che volessero segnalare la presenza di buche sul manto stradale, possono farlo direttamente attraverso il sito del Comune di Milano, previa registrazione, cliccando sul link “ContattaMi” in alto a destra nell’home page. La segnalazione verrà così inoltrata all’Area Tecnica Infrastrutture per la Mobilità.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *