“EXPERIENCE EXHIBITION”: IL CAMBIAMENTO CLIMATICO IN MOSTRA

di G.P.

Ha aperto oggi presso il Museo di Storia Naturale di Corso Venezia 55 “Experience Exhibition“, un percorso espositivo dedicato al tema del cambiamento climatico per sensibilizzare i cittadini sui rischi legati al riscaldamento globale.

Promosso e prodotto dal settore Cultura del Comune, insieme al Museo di Storia Naturale, OTM Company e Studio Group, in collaborazione con la National Geographic Society e con la curatela scientifica di Luca Mercalli, Presidente della Società Meteorologica Italiana, “Experience Exhibition” rimarrà aperta fino a domenica 26 maggio 2019.

“Experience Exhibition” è una mostra immersiva che si sviluppa in un’area di 400 metri quadrati, con un allestimento di circa 300 scatti fotografici, realizzati dai grandi maestri fotografi del National Geographic, che raccontano la trasformazione subita dal nostro pianeta a causa del riscaldamento globale: dall’erosione dei ghiacciai perenni all’innalzamento dei livelli dell’acqua, dalle ondate di caldo anomalo che causano periodi di intensa siccità all’aumento di fenomeni atmosferici estremi come cicloni, uragani ed alluvioni dovute a veri e propri nubifragi che nel giro di qualche minuto riversano migliaia di litri d’acqua al suolo.

Oltre alle fotografie, il percorso espositivo prevede anche numerose installazioni digitali e postazioni interattive per esperienze olfattive e sonore. “Experience Exhibition” si snoda lungo due sale: nelle prima, accanto alla proiezione di splendide immagini della natura rigogliosa e delle meraviglie della Terra, vengono proposte – per contrasto – le immagini di alcune catastrofi dovute al cambiamento climatico, come animali sofferenti allo stremo delle forze o intere popolazioni costrette a vivere ai margini della società.

Nella seconda sala, invece, pareti interattive alte 3 metri con infografiche e illustrazioni, mostrano come le scelte politiche, culturali ed economiche abbiano influito sull’ambiente e sul cambiamento climatico.

Il percorso espositivo di “Experience Exhibition” si conclude con un invito al visitatore ad agire e ad adottare stili di vita appropriati e virtuosi per contrastare il fenomeno del cambiamento climatico, fornendo suggerimenti e consigli utili che possono servire nelle pratiche quotidiane della vita di tutti i giorni, dall’alimentazione al consumo energetico, dalla gestione dei rifiuti all’igiene della persona e della casa, fino ai trasporti.

Il riscaldamento globale non è lo spauracchio lontano di un ipotetico futuro che non ci riguarda, ma un evento causato dall’uomo che è già tristemente e abbondantemente in atto nel nostro presente. Basti pensare che il 2018 è stato il quarto anno più caldo della storia registrato a livello globale e il più caldo in assoluto nella storia del nostro Paese. I ghiacci perenni si riducono di quasi 400 miliardi di tonnellate ogni anno e il livello del mare aumenta di 3,4 millimetri all’anno. Il cambiamento climatico è un fenomeno a questo punto irreversibile, tuttavia esso si può controllare, arginare e rallentare agendo tempestivamente e correndo ai dovuti ripari prima che sia troppo tardi.

La mostra “Experience Exhibition” è aperta dal martedì alla domenica, dalle 9 alle 17.30, presso il Museo di Storia Naturale: biglietto singolo 12€, ridotto 9€. Per maggiori informazioni vi rimandiamo, come sempre, al sito ufficiale dell’esposizione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *