Monica Portatadino: Variabili emotive

di Remo Righi

Nella prestigiosa Villa Bellini a Somma Lombardo (Va) si è svolto sabato scorso lo spettacolo-recital di poesie di Monica Portatadino, in memoria del padre Angelo, intitolato “Variabili emotive”, che ha dato il nome a un libro, edito dalla Associazione culturale “Il cuscino delle stelle” .

Un evento culturale importante per due motivi: per l’alto livello delle liriche presentate e le splendide e originali soluzioni coreografiche – ideate dalla stessa poetessa in collaborazione con Elementz Art Entertainment – e per le finalità sociali dell’iniziativa, in quanto parte del ricavato è devoluto all’Associazione Onlus ANFASS Ticino di Somma Lombardo.

Variabili_emotiveLa Villa Bellini si è dimostrata una location ideale per questo incontro. La dimora, di più recente costruzione, è valorizzata da una porta seicentesca, proveniente da un antico oratorio, poi adibito a cimitero, definita “La porta del paradiso”. E in realtà qualcosa di vero c’è. All’interno, si apprezza la bellezza e la serenità dello splendido parco che circonda la villa, un curatissimo giardino all’italiana, un vero paradiso naturale, e l’interno elegante con saloni affrescati, mobili antichi e moderni, in un’atmosfera di sobria signorilità.

L’idea di Monica Portatadino era quella di far apprezzare ai presenti la grande forza evocativa della poesia, attraverso le parole ma anche attraverso il linguaggio del corpo, come movimento e danza emozionale. E possiamo dire che c’è riuscita benissimo. All’ingresso, accanto a un camino illuminato, una giovane donna seduta leggeva il libro, mentre si udivano i versi delle liriche recitati da una voce narrante in sottofondo.20181110_170928

Nella sala principale una ballerina interpretava con i movimenti del proprio corpo i sentimenti universali che emergono dalle parole poetiche della Portatadino; parole che nel frattempo scorrevano, proiettate sulla parete di fondo, con un adeguato accompagnamento musicale che ne sottolineava la valenza emotiva.

Ambientazione magica per un evento davvero ricco di magia. La giornalista Paola Trinca Tornidor ha presentato la serata,  cercando con le sue domande di scoprire l’aspetto più intimo del mondo poetico della Portatadino, mentre il critico letterario Ugo Perugini ha svolto alcune sue riflessioni sulle caratteristiche delle composizioni poetiche, suggerendo indicazioni e suggestioni per cogliere gli aspetti più originali e profondi del viaggio poetico compiuto dalla scrittrice. 20181110_175325

A questi interventi si sono intervallati la recita delle poesie da parte dell’attore Alessio Binetti che, insieme alla ballerina, ne ha interpretate alcune anche coreograficamente, e l’intervento musicale di Sergio Caniati, cantautore che alla chitarra si è esibito con successo in alcuni brani di canzoni famose e del suo repertorio. 20181110_180801

La poetessa ha voluto rivolgere un ricordo affettuoso alla figura paterna, alla quale ha dedicato l’evento. Angelo Portatadino, scomparso nove anni fa, era un personaggio conosciuto nella zona, e Monica lo descrive con tenere e vibranti immagini personali.

Insomma, una vero spettacolo, particolarmente gradito dal pubblico che ha poi apprezzato il raffinato rinfresco finale. Da sottolineare, tra gli sponsor della manifestazione, oltre a Elementz, anche Villa Bellini, Danber’s Bar, Radici del Fiume.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *