“Tra sogni e realtà”: Italia e Brasile uniti nel nome di Caravaggio

di Ugo Perugini

Partiranno da Caravaggio (BG), nel nome di Michelangelo Merisi, le celebrazioni del VI interscambio culturale Italia-Brasile, che prevede una grande Mostra di pittura, organizzata da Eugenia Harten, curatrice dell’evento, essa stessa artista, con la partecipazione di numerosi pittori italiani e brasiliani.

L’evento, intitolato “Tra sogni e realtà” conferma – come sostiene il Capo del settore Culturale del Consolato Generale del Brasile a Milano, Gustavo Buttes – il saldo legame storico di amicizia e collaborazione che unisce i due popoli.

E’ ormai noto che Michelangelo Merisi è nato a Milano e non nella cittadina bergamasca da cui ha preso il nome. Ma, al di là di questioni campanilistiche che qui non interessano, Caravaggio non può certo dimenticare un personaggio così importante per la storia dell’arte italiana, che ha voluto essere ricordato con il nome del paese in cui nacquero i suoi genitori. Il linguaggio universale dell’arte, d’altra parte, favorisce – come ha precisato il Sindaco di Caravaggio Claudio Bolandrini – il dialogo tra popoli diversi, superando le barriere di tempo e spazio.

La mostra verrà inaugurata il 29 settembre alle ore 17 presso l’Antico Monastero di San Bernardino risalente al XV secolo, nell’ambito dell’evento “Noi Caravaggio”, e rimarrà aperta fino al 7 ottobre. Poi arriverà a Milano, all’Hotel 38, dal 13 ottobre; mentre a novembre e dicembre la mostra si trasferirà presso il Consolato Generale del Brasile. Nel gennaio del 2019 tornerà poi all’Hotel 38 e, infine, anche la città di Genova ospiterà la mostra a marzo del 2019 nel centro di cultura dell’ordine degli avvocati.

DSC_0064
La pittrice e curatrice d’arte Eugenia Harten con il nostro collaboratore Ugo Perugini

Qualche domanda alla curatrice dell’evento, Eugenia Harten.

Tu sei un’affermata pittrice (i lettori de “Il Mirino” possono leggere un articolo che ti riguarda) ma ti chiediamo come è nato in te il desiderio di diventare anche una organizzatrice di eventi d’arte?

In Brasile io ho sempre lavorato nell’ambito dell’arte. Per 16 anni nei musei del comune della città di Recife, tra cui, il Museo Murillo La Greca – MAMAM – Museo d’Arte Moderna – e qui ho avuto l’opportunità di imparare ad organizzare mostre. La mia passione per questa attività è andata crescendo e quando sono arrivata in Italia, ho cercato di metterla in pratica con l’intento di creare un gemellaggio tra il Brasile e l’Italia tramite l’arte.

Qual è lo scopo di questa iniziativa di Interscambio tra artisti italiani e brasiliani?

Ho voluto dare la possibilità ad artisti di talento, ma anche a giovani emergenti dei due Paesi, di trovare uno spazio comune nel quale esprimere la propria creatività. E ho avuto un riscontro positivo, tanto che siamo arrivati alla sesta edizione.

Puoi parlarci delle precedenti edizioni?

La prima si è svolta nella città di Recife nel giugno 2015, la seconda a Milano, la terza a Rio de Janeiro, la quarta a Caravaggio e la quinta ancora a Recife, incentrata sulla figura del pittore Murillo La Greca. A ognuna delle manifestazioni erano invitati artisti italiani e brasiliani.

Nella attuale edizione qual è il tema scelto?

Il tema è condensato nel titolo “Tra sogni e realtà” (Entre sonhos e realidade) ed è volutamente ampio per consentire a ogni artista di esprimere se stesso con la massima libertà, ricorrendo agli stili più diversi, dal surrealismo all’iperrealismo, dall’astratto all’informale, dalla pop art al naïf. Ma ci sono anche sculture e opere fotografiche.

Insomma, una Mostra da vedere. Se non riuscite ad andare a Caravaggio, potrete segnarvi l’appuntamento a Milano per i due eventi previsti presso l’Art Gallery dell’Hotel 38 di via Canonica 38. Sarà comunque una bella esperienza e l’occasione per respirare un po’ di quello spirito brasiliano, così pieno di vita e di “saudade” che, come dice Gilberto Gil, in una sua canzone famosa, è la struggente presenza di un’assenza.

 

I nomi degli artisti presenti.

Dall’Italia: ROSALBA ACQUARO, CARMINE BELLUCCI, GABRIELLA DE FILIPPIS, MARIO DEL VIERO, GABRIELLA DI NATALE, NATALIA GONZALEZ PRADOS, GIULIANO GIULIANI, MARISA IERARDI, OLENA KHUDOLEY, VITO LEGRAMANDI, LYDIA LORENZI, MARCO MATTEUCCI, PIETRO MONTANTE, PATRIZIO OCA, MICHELA ODDO, ORNELLA OGLIARI, ELISABETTA PAPA, ROSANA ROMANO, MIRKO RONCELLI e VITTORIA SALATI.

Dal Brasile: CELIA BIVAR, GORETTI CASTRO, NARA CAVALCANTI, FERNANDO GURGEL, EUGENIA HARTEN, HERCULES JORDÃO, VIVIAN KARINI, MARCELLO LA GRECA, LEO LUNA, ANA MARIA SOBRAL, MAIANA MATOS, LAIZA MORAES, ROSA PANDOLFI, CONCEIÇÃO PATRICIO, ROBERTO RÔMULO, FERNANDO SÁ e ANDREA SPINELLI.

Olena Khudoley Natura morta Olio su tela
Olena Khudoley
Natura morta
Olio su tela

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *