“THE BIG DRAW”: TORNA AL CASTELLO LA FESTA DEL DISEGNO

di G.P.

Sabato 15 e domenica 16 settembre, ritorna presso il Castello Sforzesco, per la sua terza edizione, “The Big Draw“, il festival del disegno, aperto agli artisti di tutte le età, con laboratori creativi, atelier e incontri.

Promosso dal Comune, in collaborazione con il Castello Sforzesco e con il supporto di Fabriano, “The Big Draw” è un progetto nato più di 18 anni fa nel Regno Unito, per promuovere una campagna a scopo benefico a favore del disegno come linguaggio universale. E’ stato solo grazie all’impegno di Fabriano che la festa del disegno è potuta approdare anche in Italia, coinvolgendo durante le sue prime due edizioni oltre 30mila persone in tutta Italia.

Domani sabato 15 settembre e dopodomani domenica 16, a partire dalle 10 e fino alle 19, il cortile del Castello Sforzesco e i suoi caratteristici portici diventeranno un atelier a cielo aperto per numerosi laboratori creativi dedicati alla pittura ad acquerello, alla calligrafia, alle tecniche di stampa come la serigrafia e il letterpress, al disegno con la camera oscura, al pochoir (una tecnica di coloritura manuale inventata negli anni ’20), alla tecnica giapponese di decorazione del suminagashi per creare opere d’arte con inchiostro fluttuante.

La mappa dell'edizione 2018 di "The Big Draw"
La mappa dell’edizione 2018 di “The Big Draw”

Numerosi saranno anche gli ospiti presenti durante la due giorni di “The Big Draw”, che proporranno atelier d’artista in cui racconteranno la loro passione per l’arte e per il disegno. Tra gli altri ci saranno: Sandra Borsczc, Anna Bruder, Anusc Castiglioni, Dario Cestaro, Eleonora Cumer, Maurizio De Bellis, Angelo Gorlini, Piero Guerriero, Francesco Lucchese, Claude Marzotto, Daniela Moretto, Massimo Gonzato, Giulia Orecchia, Alessandro Sanna e Guido Scarabottolo.

Inoltre, per tutta la durata di “The Big Draw”, nel cortile del Castello Sforzesco chiunque potrà contribuire attivamente a “Il muro dei colori”, un maxi disegno da colorare che prenderà forma durante il festival, e a “This is a big draw”, un’opera collettiva che si estenderà per centinaia di metri e che, ora dopo ora, crescerà grazie al contributo di tutti, per riscoprire il piacere di condividere e creare insieme.

Ricordiamo che tutti i laboratori creativi di “The Big Draw” sono gratuiti e a ciclo continuo per entrambe le giornate, mentre gli atelier d’artista – anch’essi ad ingresso libero – sono a numero chiuso e disponibili solo previa prenotazione presso l’Infopoint del festival.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *