COSTO BIGLIETTO ATM, PREVISTI RINCARI

di Carlo Radollovich

Non buone nuove, purtroppo, per concittadini e altri utenti: si ipotizza, infatti, a partire dalla primavera prossima, un aumento di 50 centesimi del biglietto Atm, anche se, ai primi di settembre, il piano tariffario nel suo complesso verrà presentato ai sindaci dell’area metropolitana.

L’ultimo aumento di 50 centesimi risale a sette anni fa, è vero, ma  si riteneva che il sindaco Sala potesse sind’ora opporsi a questo rincaro, per non gravare ulteriormente sulle borse già deboli dei lavoratori locali.  Ma egli stesso ha recentemente dichiarato che, un ritocco della tariffa, sarebbe oggi irrealistico non effettuarlo (vedi spese concernenti la completa funzionalità della Linea Lilla nonché  i 100 milioni anno concernenti le spese gestionali della Linea Blu.)

Insomma, il nuovo ticket, che si attesterà quasi sicuramente attorno ai 2 euro, sembra essere in dirittura d’arrivo.

Tuttavia, tenuto conto che ai primi del 2019 scatterà la Ztl (zona a traffico limitato) relativa all’attuazione dell’Area B per alcuni veicoli diesel (vedi articolo “ilMirino” del 7 agosto) è probabile che la tariffa Atm venga rivista solo a partire dal mese di marzo.

Va in ogni caso sottolineato che il biglietto rincarato non sarà soltanto valido per la città, ma anche per i Comuni della cintura metropolitana. Citiamo ad esempio alcune località di prima fascia e cioè Bresso, Sesto San Giovanni, Segrate, San Donato Milanese, Opera, Rozzano, Assago, Buccinasco, Corsico, Pero.

Rimane pertanto cancellata la prima idea che era stata concepita, ossia quella di praticare 1,70 euro sino alla cerchia filoviaria 90-91.

Certo, se diamo un’occhiata ad alcune città estere come Berlino (2,50 euro), Amsterdam (2,90 euro), Barcellona (2,15 euro), osserviamo che il nuovo biglietto Atm appare più favorevole, ma va pure sottolineato che il tenore di vita milanese si presenta leggermente al di sotto della media europea.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *