METRO': TORNELLI DI COLORE ARANCIONE E ACCESSO VELOCE CON LA CARTA BANCOMAT

di Carlo Radollovich

Strisciando la carta, la cosiddetta “contactless”, sia in entrata sia in uscita, su appositi tornelli arancioni, Atm ha finalmente realizzato uno strumento che facilita  l’ingresso nelle metropolitane. In effetti, verranno eliminate numerose code davanti al tabacchino per l’acquisto di un biglietto, a tutto vantaggio degli utenti.

Avvicinando la carta di pagamento ai nuovi lettori, inseriti nei tornelli riconoscibili per il colore arancione, è possibile varcare la linea d’ingresso non appena i lettori stessi avranno verificato la validità del documento. Attualmente, i tornelli che consentono questa veloce operazione sono 250, ma si ritiene che entro il corrente anno potranno raddoppiare. Importante: il sistema ha la possibilità  di calcolare la tariffa più favorevole per l’utente. Un esempio molto chiaro: dopo quattro accessi in metrò, effettuati nell’arco di 24 ore, sarà addebitata la spesa di un abbonamento giornaliero (4,50 euro)  e non l’addebito di quattro singoli biglietti, pari a 6 euro.

Non sussiste alcun timore nei riguardi del personale addetto ai controlli in vettura. Sarà sufficiente esibire la propria carta, la cui validità sarà certificata da un semplice palmare.

Questo modernissima tecnologia consente al viaggiatore di superare qualsiasi ostacolo in fase d’ingresso alle stazioni del metrò anche se, per il momento, non è previsto un pagamento doppio a favore di una persona amica che ci accompagna. Si potrà invece proseguire il viaggio sui mezzi di superficie, purché non si sforino i consueti novanta minuti.

Una buona notizia: si ritiene che, entro il 2019, il “contactless” possa essere esteso a tutti i mezzi di trasporto Atm.

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *