IL QUARTIERE SARPI SI RIFA’ IL LOOK. E ARRIVA ANCHE IL NUOVO LOGO

di G.P.

Il Comune – grazie alle collaborazioni e alle sponsorizzazioni di commercianti, cittadini e associazioni di zona – ha approvato un nuovo piano di riqualificazione dell’area Sarpi, per migliorare la qualità e la fruibilità dello spazio pubblico, in particolare delle aree verdi del quartiere.

Il piano prevede in primis la sostituzione del pitosforo da siepe ammalorato con altre specie arboree che mantengano uniformità estetica e – successivamente – il posizionamento lungo le aiuole di panchine, che verranno semplicemente appoggiate e non fissate al suolo, per evitare interferenze con la tombinatura, che dovrà rimanere accessibile per eventuali interventi futuri.

Sempre nel quartiere proseguono anche i lavori di riqualificazione di via Braccio da Montone, una laterale di via Paolo Sarpi, con la realizzazione di una nuova pavimentazione in materiale lapideo, in continuità con quello esistente, l’eliminazione del dislivello tra il marciapiede e la sede stradale, l’adeguamento della rete idrica e fognaria, la posa di dissuasori mobili, l’istituzione del doppio senso di marcia da via Giusti fino agli accessi del civico 1, e il mantenimento del senso unico per tutto il successivo tratto, con conseguente rivisitazione della segnaletica.

Inoltre, per celebrare la riqualificazione e l’abbellimento di zona Sarpi, è stato presentato ufficialmente il nuovo logo del quartiere: si tratta di una scritta bianca, orientata in senso verticale, e racchiusa in un ovale color rosso lacca, tonalità per tradizione identificativa della Cina, nonchè simbolo di felicità e prosperità.

Il nuovo logo del Quartiere Sarpi
Il nuovo logo del Quartiere Sarpi

Il nuovo logo – realizzato dalla giovane illustratrice e designer milanese Joyce Bonafini – è stato scelto dagli oltre tremila residenti del quartiere attraverso un sistema di voto che ha coinvolto ottanta esercenti e tredici seggi ospitati in altrettanti negozi della zona. La selezione dei loghi finalisti ha visto la partecipazione di una giuria di qualità composta da membri della Civica Scuola Arte & Messaggio, ADI, AIAP, Centro Culturale Cinese e rappresentanti dei residenti.

Il logo è stato inizialmente realizzato su carta con pennarelli e matite, e solo successivamente digitalizzato, simboleggiando così la doppia natura del quartiere Sarpi, diviso tra innovazione e tradizione, botteghe storiche e non, Italia e Cina.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *